Site Feedback

passato remoto e' l' importante parte di italiano?

Ciao a tutti. Ho una domanda.Usate spesso voi passato remoto?Ora gli italiani parlano usando passato remoto? Sto studiano passato remoto. Pero' lo ho usato mai quando parlavo. Perche' con passato prossimo e trapassato posso esprimermi bene. Sto in un ciclo male. Perche' difficile studiare bene e memorizzare bene una cosa non lo usi mai.Dobbiamo ancora studiarlo bene con tanto tempo e sforzi?

Share:

Comments

se vuoi esprimerti perfettamente tutti i tempi sono importanti. è comunque vero che anche molti italiani non usano o non usano correttamente molte delle forme verbali della lingua, ma non è certo una giustificazione

 

Augusto ha ragione, e aggiungo solo che nel parlato al Nord non si usa mai (si preferisce il passato prossimo), al Sud invece si usa spessissimo (anche al posto del passato prossimo).

Il passato remoto è considerato soprattutto un tempo narrativo, e se vorrai leggere un romanzo italiano dovrai sicuramente conoscerlo.

In bocca al lupo (good luck)

Grazie Augusto! Piano piano forse ci riesco:) Pero' vorrei anche chiedere se c'e' un ben differenza tra passato prossimo e passato remoto? Non mi sbaglio se dico due anni fa sono andata in italia vero?

Posso anche dire che andai in italia due anni fa?

Crepiiiiiii...Grazie Simone.Meno male che vorrei andare al Nord italia prima...

 

Nella lingua parlata (colloquiale) consiglio sempre di usare il passato prossimo.

Se, per esempio, parli di storia, Cesare sconfisse Vercingetorige è meglio.

 

Teoricamente il passato remoto serve per esprimere un'azione lontana nel tempo che non ha più alcuna relazione con il presente.

 

Comunque due anni fa sono andata in italia va benissimo (ma ti consiglio di studiarlo - il pass. rem. - così potrai leggere tanti bellissimi libri!)

Add a comment