Site Feedback

vacanza disastrosa

Era il 11 Febbraio, nevicava. Ho preso treno per Venezia con Gianna.
Ci siamo svegliate e siamo partite presto, avevamo sonno e abbiamo dormito nel treno. All’improvviso, abbiamo sentito che qualcuno aveva detto Venezia, e siamo scese dal treno in fretta. Però, siamo arrivate alla stazione sbagliata, era stazione mestre, e la nostra destinazione era stazione santa lucia. Non pensavamo di prendere treno per arrivare all’altra stazione, invece, abbiamo deciso di prendere autobus.
Era una decisione terribile. Quando siamo uscite dalla stazione, nevicava anche a Venezia e tirava il vento che è così forte che per poco non ci avrebbe sloggiato. Anche se era una distanza corta, ci siamo messe parecchi minuti per arrivare alla stazione di autobus perchè il vento ci ha impedito di andare avanti e dovevamo mettere ombrella davanti per rendere il vento più leggero.
Abbiamo preso l’auotobus per stazione santa lucia. Abbiamo deciso di cercare il hotel che abbiamo prenotato. Questo percorso era un disastro. Dopo avere trovato la direzione, siamo andate avanti con il rischio di esser sloggiate. Abbiamo camminato per circa cinque minuti, e ci rendevamo conto di prendere una direzione sbagliata. Dovevamo tornare e trovare la direzione giusta.
E alla sera del giorno dopo, abbiamo preso treno per tornare, e dovevamo trasferire a Bologna. Per tornare a casa il più presto, abbiamo scelto un treno che è partito fra quattro minuti. Siamo salite in fretta e ci rendevamo conto che quel treno era diverso di quei che avevamo preso per tornare a casa. E abbiamo chiesto un signore e ci ha detto che quel treno è arrivato a Venezia. Dio mio, siamo già tornate da Venezia. Quando volevamo scendere , il porto è chiuso e il treno è già partita. Non abbiamo avuto altro scelto che abbiamo preso il treno per fino alla fermata prossima e siamo scese da là e abbiamo preso l’altro treno per tornare a Bologna. Però, avevamo un’altro problema: non abbiamo biglietto. Se avessimo trovato il controllore... Per fortuna, non l’abbiamo trovato. E alla fine, siamo riuscite a tornare a casa sicuramente.

Share:

 

0 comments

    Please enter between 0 and 2000 characters.

     

    Corrections

    vacanza disastrosa

    Era il 11 Febbraio, nevicava. Ho preso il treno per Venezia con Gianna.
    Ci siamo svegliate e siamo partite presto, avevamo sonno e abbiamo dormito nel sul treno. All’improvviso, abbiamo sentito che qualcuno aveva detto Venezia, e siamo scese dal treno in fretta. Però, siamo arrivate alla stazione sbagliata, era la stazione di Mestre, e la nostra destinazione era la stazione di Santa Lucia. Non pensavamo di prendere treno (meglio:abbiamo deciso di non prendere il treno) per arrivare all’altra stazione, invece, ma abbiamo deciso di prendere l'autobus.
    Era E' stata una decisione terribile. Quando siamo uscite dalla stazione, nevicava anche a Venezia e tirava il vento che è così forte che per poco non ci avrebbe sloggiato faceva cadere (sloggiare è un verbo, invero un po' rude, per dire: mandare via. In questo caso non è adeguato a quello che intendevi dire) . Anche se era una distanza corta, ci abbiamo messo siamo messe (meglio: ci sono voluti) parecchi minuti per arrivare alla stazione dell' autobus perchè il vento ci ha impedito di andare avanti e dovevamo mettere l'ombrello davanti per rendere il vento più leggero (meglio: per ripararci).
    Abbiamo preso l’auotobus per la stazione di Santa Lucia. Abbiamo deciso di cercare il l'hotel che abbiamo avevamo prenotato. Questo percorso Il tragitto (verso l'hotel) era è stato un disastro. Dopo aver(e) trovato la direzione, siamo andate avanti con il rischio di esser sloggiate cadere. Abbiamo camminato per circa cinque minuti, e ci rendevamo conto di prendere ci siamo rese conto di aver preso una direzione sbagliata. Siamo dovute dornare indietro Dovevamo tornare e per trovare la direzione giusta.
    E alla sera del giorno dopo, abbiamo preso treno per tornare, e dovevamo trasferirci a Bologna. Per tornare a casa il più presto, abbiamo scelto un treno che è partito fra dopo quattro minuti. Siamo salite in fretta e ci rendevamo siamo rese conto che quel treno era diverso di quelli che avevamo preso per tornare a casa. E Abbiamo chiesto ad un signore e ci ha detto che quel treno è arrivato arrivava/stava andando a Venezia. Dio mio, siamo già tornate da Venezia. Quando volevamo scendere , il porto le porte erano è chiuse e il treno è era già partito. Non abbiamo avuto altra scelta che abbiamo preso rimanere sul treno per fino alla fermata prossima e siamo scese da là e abbiamo preso l’altro treno per tornare a Bologna. Però, avevamo un’altro problema: non abbiamo avevamo il biglietto. Se avessimo trovato il controllore (meglio "se fosse passato il controllore" perchè non sono i passeggeri a trovare il controllore, semmai il contrario...). Per fortuna, non l’abbiamo trovato c'era (non è passato a controllare). E alla fine, siamo riuscite a tornare a casa sicuramente (cosa vuoi dire? al sicuro?).

    vacanza disastrosa

    Era il l'11 Febbraio, nevicava. Ho preso il treno per Venezia con Gianna.
    Ci siamo svegliate e siamo partite presto, avevamo sonno e abbiamo dormito nel  sul treno. All’improvviso, abbiamo sentito che qualcuno aveva detto Venezia, e siamo scese dal treno in fretta. Però, siamo arrivate alla stazione sbagliata, era stazione Mestre, e la nostra destinazione era stazione Santa Lucia. Non pensavamo di prendere il treno per arrivare all’altra stazione, invece, abbiamo deciso di prendere l'autobus.
    Era E' stata una decisione terribile. Quando siamo uscite dalla stazione, nevicava anche a Venezia e tirava il vento che è  era così forte che per poco non ci avrebbe sloggiato  faceva volare via. Anche se era una distanza corta breve, ci siamo abbiamo messo parecchi minuti per arrivare alla stazione di degli autobus perchè il vento ci ha impedito  impediva di andare avanti e dovevamo mettere l'ombrello davanti per rendere il vento più leggero.
    Abbiamo preso l’auotobus per stazione Santa Lucia. Abbiamo deciso di cercare il l'hotel che abbiamo avevamo prenotato. Questo Il percorso era un disastro. Dopo avere trovato la direzione, siamo andate avanti con il rischio di esser sloggiate (??). Abbiamo camminato per circa cinque minuti, e ci rendevamo conto di prendere una direzione sbagliata. Dovevamo tornare e trovare la direzione giusta.
    E alla sera del giorno dopo, abbiamo preso il treno per tornare, e ci dovevamo trasferire a Bologna. Per tornare a casa il al più presto, abbiamo scelto un treno che è partito fra dopo quattro minuti. Siamo salite in fretta e ci rendevamo conto che quel treno era diverso di quei da quelli che avevamo preso per tornare a casa. E Abbiamo chiesto ad un signore e ci ha detto che quel treno è arrivato arrivava a Venezia. Dio mio, siamo già tornate da Venezia. Quando volevamo scendere , il porto è era chiuso e il treno è già partito. Non abbiamo avuto altra scelta che abbiamo preso prendere il treno per fino alla fermata prossima successiva e siamo scese da là lì e abbiamo preso l’altro treno per tornare a Bologna. Però, avevamo un  altro problema: non abbiamo avevamo il biglietto. Se avessimo trovato il controllore... Per fortuna, non l’abbiamo trovato. E alla fine, siamo riuscite a tornare a casa sicuramente  (??).

     

    This is my first correction.

    What do you mean by "sloggiato"?

    Write a correction

    Please enter between 25 and 8000 characters.

     

    More notebook entries written in Italian

    Show More