Site Feedback

E di tanto in tanto non si guardano

 

E di tanto in tanto non si guardano, e gli occhi si scontrano e si bruciano e si evaporano per guardare altre sfumature della realtà di pietra scolpita intorno a loro, morta.

E poi il suo mondo si annaspa e si precipita e si sentono vuoti, come ignaro delle cose importanti della vita, come se avesse cessato di essere vivo ... di moverse. Il suono si perde in un eco di silenzi insopportabile e ogni secondo pesa come piombo nelle loro anime, e si torcerano en se stessa, e sentono la masterizzazione di un impulso che sono calpestati e corre freneticamente come il segno di spunta, senza il punto di mura di un orologio sabbia che scorre e si spegne in un silenzio assoluto e mortale.

Share:

 

0 comments

    Please enter between 0 and 2000 characters.

     

    Corrections

     

    E di tanto in tanto non si guardano...

     

    E di tanto in tanto non si guardano, e gli occhi si scontrano e si bruciano ed evaporano per guardare altre sfumature della realtà, di pietra scolpita intorno a loro, morta.
    E poi il suo mondo annaspa e precipita e si sentono vuoti, come se fosse estraneo alle cose importanti della vita, come se avesse cessato di essere vivo... di muoversi. Il suono si perde in un'eco di silenzio insopportabili e ogni secondo pesa come piombo sulle loro anime, e si torcono su se stesse, e sentono l'ardore di un impulso che si affretta e si precipita freneticamente come il tick senza il tock di una clessidra, che scorre e si esaurisce in un silenzio assoluto e mortale.

    E di tanto in tanto non si guardano

    E di tanto in tanto non si guardano, e gli occhi si scontrano (meglio gli sguardi si incrociano) e si bruciano ed si evaporano per guardare altre sfumature della realtà di pietra scolpita intorno a loro, morta.

    E poi il suo mondo si annaspa e si precipita e si sentono vuoti, come ignaro delle cose importanti della vita, come se avesse cessato di essere vivo ... di moverse muoversi. Il suono si perde in un un'eco (eco è femminile!) di silenzio insopportabile e ogni secondo pesa come piombo nelle loro anime, e si torcerano en se stessa torcono su se stesse, e sentono la masterizzazione di un impulso bruciante  che sono calpestati le calpesta e corre freneticamente come il segno di spunta, senza il punto di mura (non riesco a capire cosa tu intenda...) di un orologio sabbia una clessidra che scorre e si spegne in un silenzio assoluto e mortale.

     

    (L'uso della virgola seguito dalla congiunzione e in genere è scorretto, ma trattandosi di una poesia l'ho lasciato.)

    E di tanto in tanto non si guardano

    E di tanto in tanto non si guardano, e gli occhi si scontrano e si bruciano ed si evaporano per guardare altre sfumature della realtà, di pietra scolpita, intorno a loro, morta.

    E poi il suo mondo si annaspa e si precipita e si sentono vuoti, come se fosse (oppure puoi eliminare del tutto il "come se fosse")  ignaro delle cose importanti della vita, come se avesse cessato di essere vivo ... di moverse muoversi. Il suono si perde in un eco di silenzi insopportabile e ogni secondo pesa come piombo nelle loro anime, e . Si torcerano en se stessa torcono su se stesse (le anime si stanno torcendo giusto?), e sentono la masterizzazione di un impulso che sono calpestati le calpesta e corre freneticamente come il segno di spunta, senza il punto di mura di un orologio (puoi spiegarmi cosa intendi dire?), sabbia che scorre e si spegne in un silenzio assoluto e mortale.

    E' una poesia giusto? Ho cercato di conservare quanto più possibile il linguaggio poetico ;-)
    Non sono sicuro di tutte le correzioni perchè potrei tranquillamente aver non compreso il significato del testo. Perciò, se hai delle perplessità, chiedi pure!

    Write a correction

    Please enter between 25 and 8000 characters.

     

    More notebook entries written in Italian

    Show More