Site Feedback

Per la prima volta ho capito cosa significa amare

Ho pianto per rabbia, per paura, per solitudine. Ma non ho mai pianto perché qualcuno mi mancava. Infatti non mi è mai mancato nessuno perché avevo costruito un muro intorno a me. Un muro che teneva fuori tutto e tutti, non ho lasciato mai che qualcuno entrasse nel mio cuore. E poi sei arrivata tu. Mi hai resa felice, veramente felice come non lo sono mai stata in vita mia. Per la prima volta mi sono sentita viva, ho capito cosa significa amare. Non ti amo come si amano i fidanzati. Non ti amo come si amano i genitori o i fratelli. Ti amo e basta. Ti ho lasciato entrare e ora che non ci sei più mi manchi da morire. E ogni volta che guardo la nostra foto - la tengo sempre vicina a me - scoppio a piangere. Ma non ne posso fare a meno di guardarla comunque. Non ti voglio dimenticare. E non ti dimenticherò. Hai un posto speciale dentro di me, nel mio cuore. Anche se non ci vediamo e non ci parliamo più, sei qui. E sarai con me per sempre.

Share:

 

0 comments

    Please enter between 0 and 2000 characters.

     

    Corrections

     

    Per la prima volta ho capito cosa significa amare

    Ho pianto per rabbia, per paura, per solitudine. Ma non ho mai pianto perché qualcuno mi mancava. Infatti non mi è mai mancato nessuno perché avevo costruito un muro intorno a me. Un muro che teneva fuori tutto e tutti, non ho mai lasciato mai che qualcuno entrasse nel mio cuore. E poi sei arrivata tu. Mi hai resa felice, veramente felice come non lo sono mai stata in vita mia. Per la prima volta mi sono sentita viva, ho capito cosa significa amare. Non ti amo come si amano i fidanzati. Non ti amo come si amano i genitori o i fratelli. Ti amo e basta. Ti ho lasciato entrare e ora che non ci sei più mi manchi da morire. E ogni volta che guardo la nostra foto - la tengo sempre vicina a me - scoppio a piangere. Ma non ne posso fare a meno di guardarla comunque. Non ti voglio dimenticare. E non ti dimenticherò. Hai un posto speciale dentro di me, nel mio cuore. Anche se non ci vediamo e non ci parliamo più, sei qui. E sarai con me per sempre.

     

    Per la prima volta ho capito cosa significa amare

    Ho pianto per rabbia, per paura, per solitudine. Ma non ho mai pianto perché qualcuno mi mancava. Infatti non mi è mai mancato nessuno perché avevo costruito un muro intorno a me. Un muro che teneva fuori tutto e tutti, non ho lasciato mai che qualcuno entrasse nel mio cuore. E poi sei arrivata tu. Mi hai resa felice, veramente felice come non lo sono mai stata in vita mia. Per la prima volta mi sono sentita viva, ho capito cosa significa amare. Non ti amo come si amano i fidanzati. Non ti amo come si amano i genitori o i fratelli. Ti amo e basta. Ti ho lasciato entrare e ora che non ci sei più mi manchi da morire. E ogni volta che guardo la nostra foto - la tengo sempre vicina a me - scoppio a piangere. Ma non ne posso fare a meno di guardarla comunque. Non ti voglio dimenticare. E non ti dimenticherò. Hai un posto speciale dentro di me, nel mio cuore. Anche se non ci vediamo e non ci parliamo più, sei qui. E sarai con me per sempre.

    Write a correction

    Please enter between 25 and 8000 characters.

     

    More notebook entries written in Italian

    Show More