Site Feedback

Traduzione. "L’orsacchiotto di peluche" :-)

L’orsacchiotto di peluche.

Alcuni bambini hanno un orsacchiotto di peluche che loro aspetta (su / sopra ?? ) il suo cuscino e loro accompagna durante la notte.L’orsacchioto di peluche che tutti conosciamo – e che in altri paesi si chiama Teddy Bear – ha una storia interesante.

Molti anni fa, un presidente di Stati Uniti chiamato Theodore Roosevelt – a chi con amore / amorevolmente lo chiamavano Teddy – Visitò lo stati di Mississippi. Per festeggiarlo, i cittadini sé organizzarono una battuta di caccia. Però sucede che non apparivano animali per cacciare, cosicché / súbito che gli organizzatori presero un cucciolo di orso nero e lo legarono a un’albero affinché il presidente non si andrebbe / si ritirasse / andasse via con le mani vuote. Quando gli mostrarono l’animale indifeso, Roosevelt si rifiutò a gli sparare.
Il giorno dopo, sul giornale si presentò una caricatura ritraendo / rappresentando il momento: La illustrazione emerse sulla prima pagina e causò una grande impressione sul tutto il paese.

Un commesso approffitò il momento e le domandato a sua moglie che lei facesse un paio di orsi di straccio con gli occhi di bottoni e li mise in suo negozio con il nome di Teddy, in onore di il presidente.
Molto presto, suoi peluchi si diventarono molti famosi.

All’inizio, gli orsacchioti di peluche si facevano a mano. Oggigiorno, si fanno in fabbrica, ed esistono di tutti i colori, misure, forme e materiali.

Share:

 

0 comments

    Please enter between 0 and 2000 characters.

     

    Corrections

     

    Traduzione. "L’orsacchiotto di peluche" :-)

    L’orsacchiotto di peluche.

    Alcuni bambini hanno un orsacchiotto di peluche che li aspetta sul loro cuscino /sopra il loro cuscino e fa loro  compagnia durante la notte. L’orsacchiotto di peluche che tutti conosciamo – e che in altri paesi si chiama Teddy Bear – ha una storia interessante.

    Molti anni fa, il presidente degli Stati Uniti Theodore Roosevelt – chiamato con affetto  Teddy – visitò lo stato del Mississippi. Per festeggiarlo, i cittadini  organizzarono una battuta di caccia. Però sucesse/accadde  che non apparivano animali per cacciare, cosicché / súbito che gli organizzatori presero un cucciolo di orso nero e lo legarono a un albero affinché il presidente non si andrebbe / si ritirasse  /non  andasse via a mani vuote. Quando gli mostrarono l’animale indifeso, Roosevelt si rifiutò di sparargli.
    Il giorno dopo, sulla prima pagina di un  giornale fu pubblicata una caricatura dell'avvenimento  / rappresentando il momento che  causò una grande impressione in  tutto il paese.

    Un commesso  approffitò del  momento e chiese  a sua moglie di fare un paio di orsi con gli  stracci, usando   bottoni per gli occhi e li mise nel suo negozio con il nome di Teddy, in onore del  presidente.
    Molto presto i suoi peluche  diventarono molto ( "molto" in questo caso è invariabile, perché è un avverbio che serve per formare il superlativo "molto famosi"=famosissimi)  famosi.

    All’inizio gli orsacchioti di peluche si facevano a mano. Oggigiorno si fanno in fabbrica, e ne  esistono di tutti i colori, misure, forme e materiali.

     

    Interessante!

    Traduzione. "L’orsacchiotto di peluche" :-)

    L’orsacchiotto di peluche.

    Molti bambini hanno un orsacchiotto di peluche che li aspetta sul cuscino e gli tiene compagnia durante la notte. L’orsacchioto di peluche che tutti conosciamo – e che in altri paesi/nei paesi anglosassoni è chiamato/è noto come Teddy Bear – ha una storia interessante.

    Molti anni fa, un presidente degli Stati Uniti, di nome Theodore Roosevelt e soprannominato con il vezzeggiattivo "Teddy", visitò lo stato del Mississippi. Per festeggiarlo, i cittadini organizzarono una battuta di caccia. Tuttavia non c'era selvaggina in vista, cosicché/per cui/quindi / súbito che gli organizzatori catturarono un cucciolo di orso nero e lo legarono a unalbero, affinché il presidente non si andrebbe / si ritirasse / andasse via a mani vuote. Quando però gli mostrarono l’animale indifeso, Roosevelt si rifiutò di sparargli.
    Il giorno dopo, sul giornale apparve una caricatura che rappresentava/celebrava l'avvenimento.

    L' illustrazione finì in prima pagina e causò una grande impressione in tutto il paese.

    Il commesso di un negozio di giocattoli trasse ispirazione dall'avvenimento e chiese a sua moglie di confezionare un paio di orsi di stoffa con bottoni al posto degli occhi  e li espose in vetrina con il nome "Teddy", in onore del presidente.
    Molto presto, i suoi peluche si diventarono molto famosi.

    All’inizio, gli orsacchioti di peluche si facevano a mano. Oggigiorno, invece, si producono in fabbrica, e ne esistono di tutti i colori, misure, forme e materiali.

     

     

    Red: corrections

    Blue: suggestions

    All in all a good job. Go on writing. Ciao!

    Write a correction

    Please enter between 25 and 8000 characters.

     

    More notebook entries written in Italian

    Show More