Site Feedback

3 Cominciamo a parlare del perche' si sa, ma o non si fa.

 

http://www.italki.com/entry/389296 Parte 1 e 2

Parte 3
Che cosa facciamo invece:
- Leggiamo dei programmi e come usargli.
- Ci parliamo molto.
- Postecipiamo il nostro lavoro importante e facciamo qualcos'altro.
- Sentiamo in colpa perche' facciamo nulla e cerchiamo non pensarci.

Finalmente quando riusciamo a cominciare facciamo solo la lettura e la chiachera, ma non sempre sono le cose che sono il nostro scopo. Dopo chiudiamo il libro, non riusciamo a ricordare nulla di nuovo o dopo la chiacchera capiamo che usiamo nulla di nuovo.

Che cosa impedisce a noi di farlo? Che cosa non sapiamo? Questa cosa e' sotto lo superficie, un tipo di segreto. Tutti l'hanno , ma pochi sanno come superarla, e , cosa peggiore(=which is even worse), pochi ammettono la sua esistenza. Questa cose e' la nostra paura. Abbiamo paura di fare le cose spaventose, percio' facciamo le altre (meno spaventose) al massimo (do our best).

Continua.....

Share:

 

0 comments

    Please enter between 0 and 2000 characters.

     

    Corrections

     

    3 Cominciamo a parlare del perche' si sa, ma o non si fa.

    http://www.italki.com/entry/389296 Parte 1 e 2

    Parte 3
    Che cosa facciamo invece:
    - STUDIAMO COME USARE AL MEGLIO i programmi e FACCIAMO PRATICA SCRITTA E PARLATA CON QUESTI PROGRAMMI
    - Ci parliamo molto. (??)  (spiegami meglio, magari in inglese, cosa intendi- Intendevi forse "parliamo molto fra di noi"? )
    - Posticipiamo il lavoro importante e facciamo qualcos'altro.
    - Ci sentiamo in colpa perche' NON facciamo nulla e cerchiamo di non pensarci. ("facciamo nulla" è grammaticalmente corretto ma nella lingua parlata non lo sentirai pressochè mai, diciamo invece "non facciamo nulla", una doppia negazione quindi un'affermazione, attribuendo a questa frase il significato di negazione). In a fiew words we say "we don't do nothing" to say "we don't do anything". It's an error but it's the way we speeak.

    Finalmente quando riusciamo a cominciare leggiamo e chiaccheriamo, ma non sempre queste sono le cose che servono a raggiungere il nostro scopo. Dopo chiudiamo il libro e non riusciamo a ricordare nulla di nuovo oppure dopo la chiaccherata ci rendiamo conto che non abbiamo usato nuove parole.

    Che cosa ci impedisce di farle la cosa giusta? Che cosa non sapiamo fare? E' qualcosa di nascosto sotto lo superficie, una sorta di segreto. Tutti l'hanno ma pochi sanno come superarla e, cosa ancor peggiore(=which is even worse), pochi ne ammettono l'esistenza. Si tratta della nostra paura. Abbiamo paura di fare le cose che ci spaventano, percio' facciamo le altre (meno spaventose) al meglio (delle nostre possibilità) (do our best).

    Continua.....

     

    Spero di aver interpretato correttamente. Ciao.

     

    3 Cominciamo a parlare del perche' si sa, ma o non si fa.

    http://www.italki.com/entry/389296 Parte 1 e 2

    Parte 3
    Che cosa facciamo invece:
    - Leggiamo dei programmi e come usargli.
    - Ci parliamo molto.

    or Leggiamo/STUDIAMO COME USARE AL MEGLIO i programmi (PER L'APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE) FACCIAMO PRATICA SCRITTA E PARLATA CON QUESTI PROGRAMMI


    - Postecipiamo il nostro lavoro importante e facciamo qualcos'altro.
    - Sentiamo in colpa perche' facciamo nulla e cerchiamo non pensarci.

    Finalmente quando riusciamo a cominciare facciamo solo la lettura e la chiachera, ma non sempre sono le cose che sono il nostro scopo. Dopo chiudiamo il libro, non riusciamo a ricordare nulla di nuovo o dopo la chiacchera capiamo che usiamo nulla di nuovo.

    Che cosa impedisce a noi di farlo? Che cosa non sapiamo? Questa cosa e' sotto lo superficie, un tipo di segreto. Tutti l'hanno , ma pochi sanno come superarla, e , cosa peggiore(=which is even worse), pochi ammettono la sua esistenza. Questa cose e' la nostra paura. Abbiamo paura di fare le cose spaventose, percio' facciamo le altre (meno spaventose) al massimo (do our best).

    Continua.....

    Write a correction

    Please enter between 25 and 8000 characters.

     

    More notebook entries written in Italian

    Show More