Site Feedback

"ki" e "kikou"

Ho cercato la parola giapponese "気ki" nel dizionario del giapponese-italiano di Shogakukan. Allora, sono stati suddivisi in sette usi e ce n'erano degli esempi di frasi ad ogni uso.
I sette usi sono come segue:
1.空気、大気 aria, atmosfera, clima 2. 雰囲気 atmosfera, aria 3.風味、香り aroma, fragranza 4.気質、性格 temperamento, indole, natura, carattere 5.意志、意図、希望 volontà, intenzione, voglia 6.気分、気持ち sentimento, sensazione 7.意識、心 coscienza, animo, spirito.
Prendo alcuni esempi di frasi dagli usi di 1, 6 e 7.
"Sulla spiaggia deserta c'era già aria d'autunno","Avevo il presentimento di poterla trovare","Non devi scoraggiarti"
Nella lingua giapponese esprime con una parola "気ki" tutte queste parole, cioè in questi casi sono "aria", "presentimento" e "scoraggiarsi".
Io penso perché ogni azione di queste parole siano stati stimolati dall'azione di questo "気ki"
Quindi non esiste la parola italiana che sia conforme a "気ki".
Ultimamente, mi interessa tanto "気功kikou" cioè "Qì Gōng=una serie di pratiche e di esercizi collegati alla medicina tradizionale cinese e in parte alle arti marziali che prevedono la meditazione, la concentrazione mentale, il controllo della respirazione e particolari movimenti di esercizio fisico."(della wiki)
Penso che tanti di voi sappiate o abbiate visto che una persona fa volare o guarire qualcuno senza avere il contatto fisico.
A secondo un libro che sto leggendo, "ki" sia una sostanza che è molto difficile a vederla, però non come la luce o l'aria che si può essere impedita da qualche altra sostanza. E in più, "ki" può viaggiare senza il limite della distanza.
Desidero tanto di essere esperta di "kikou" e vorrei aiutare i malati.

Share:

 

2 comments

    Please enter between 0 and 2000 characters.

     

    Corrections

    "ki" e "kikou"

    Ho cercato la parola giapponese "気ki" nel dizionario del giapponese-italiano della (1) Shogakukan. Allora, (2) sono stati E' stata suddivisa (3) in sette usi e ce n' vi erano (4) degli esempi di frasi ad  per ogni uso.
    I sette usi sono come segue:
    1.空気、大気 aria, atmosfera, clima 2. 雰囲気 atmosfera, aria 3.風味、香り aroma, fragranza 4.気質、性格 temperamento, indole, natura, carattere 5.意志、意図、希望 volontà, intenzione, voglia 6.気分、気持ち sentimento, sensazione 7.意識、心 coscienza, animo, spirito.
    Prendo alcuni esempi di frasi dagli usi di 1, 6 e 7.
    "Sulla spiaggia deserta c'era già aria d'autunno","Avevo il presentimento di poterla trovare","Non devi scoraggiarti"
    Nella lingua giapponese si esprime con una la sola parola "気ki" tutte queste parole, cioè in questi casi sono "aria", "presentimento" e "scoraggiarsi".
    Io penso che il motivo sia (5) perché ogni azione di queste parole siano state stimolate dall'azione di questo "気ki"
    Quindi non esiste la parola italiana che sia conforme a "気ki".
    Ultimamente, mi interessa tanto il "気功kikou" (6) cioè "Qì Gōng=una serie di pratiche e di esercizi collegati alla medicina tradizionale cinese e in parte alle arti marziali che prevedono la meditazione, la concentrazione mentale, il controllo della respirazione e particolari movimenti di esercizio fisico."(della dalla wiki) (7)
    Penso che tanti di voi sappiate o abbiate (8) visto che una persona che fa volare o guarire qualcuno senza avere il contatto fisico.
    A Secondo un libro che sto leggendo, il "ki" sia è una sostanza che è molto difficile a da vedere, però non è come la luce o l'aria che si può essere impedita da qualche altra sostanza ostacolare. E in più Inoltre, il "ki" può viaggiare senza il limiti della di distanza.
    Desidero tanto di essere diventare esperta di "kikou" e per poter vorrei aiutare i malati.

     

    1) con "il dizionario (lingua)-(lingua)" di solito non mettiamo "di" o "del"

    ho usato "della" perché Shogakukan è una casa editrice (il dizionario della casa editrice Shogakukan -> il dizionario della Shogakukan)

    2) "allora" come il "well" inglese si usa nel molto nel parlato, ma nello scritto è meglio non usarlo all'inizio di una frase.

    3) "è stata suddivisa" perché il soggetto è "la parola 気" della frase precedente

    4) "vi" è una particella come "ci" in questo caso vuol dire "lì, in quelo posto", per esempio:

    Nel fiume ci sono molti pesci/Nel fiume vi sono molti pesci

    "ce ne erano" non va bene perché il soggetto della frase (gli esempi) non è presente nella frase precedente, "ne" si deve riferire a una cosa detta nella frase precedente

    Un esempio con "ce ne erano"

    Nel fiume c'erano molti peschi, ce ne erano di grandi e di piccoli

    5) per usare "perché" è necessario mettere prima una frase come "il motivo sia"

    Penso che il motivo sia perché ogni azione...

    O anche:

    Penso che sia perché ogni azione...

    oppure senza il "perché" si può scrivere più brevemente:

    Penso che ogni azione...

    6) se il verbo è "interessa" il soggetto è il 気功 -> mi interessa tanto il "気功kikou"

    se il verbo è "interesso" il soggetto sono "io" e l'oggetto del mio interesse vuole "al" -> (io) mi interesso tanto al "気功kikou"

    7) dalla, non della, dalla (from から) come se la frase fosse: "preso/estratto dalla wiki"

    8) quando ho letto questa frase mi è sembrata un po' strano:

    Ritengo che la forma più corretta sia:

    "Penso che tanti di voi sappiano o abbiano..."

    Perché il soggetto è "tanti" e quindi come terza persona plurale, ma a se la frase è rivolta a un generico "voi lettori" allora va bene così come è.

     

    Spero che sia tutto chiaro

      OOPT

    "ki" e "kikou"

    Ho cercato la parola giapponese "気ki" nel dizionario del giapponese-italiano di Shogakukan. Allora, ne sono stati elencati sette usi e c'erano esempi di frasi per ciascun uso.
    I sette usi sono i seguenti:
    1.空気、大気 aria, atmosfera, clima 2. 雰囲気 atmosfera, aria 3.風味、香り aroma, fragranza 4.気質、性格 temperamento, indole, natura, carattere 5.意志、意図、希望 volontà, intenzione, voglia 6.気分、気持ち sentimento, sensazione 7.意識、心 coscienza, animo, spirito.
    Prendo alcuni esempi di frase dagli usi di 1, 6 e 7.
    "Sulla spiaggia deserta c'era già aria d'autunno","Avevo il presentimento di poterla trovare","Non devi scoraggiarti"
    In giapponese tutte queste parole cioè "aria", "presentimento" e "scoraggiarsi" si esprimono con la parola "気ki".
    Io penso che sia così, perché il significato di ognuna di queste parole derivi dall'azione di questo "気ki"
    Quindi non esiste una parola italiana che sia conforme a "気ki".
    Ultimamente, mi interessa tanto "気功kikou" cioè "Qì Gōng: una serie di pratiche e di esercizi collegati alla medicina tradizionale cinese e, in parte, alle arti marziali che prevedono la meditazione, la concentrazione mentale, il controllo della respirazione e particolari movimenti di esercizio fisico."(da Wiki)
    Penso che tanti di voi sappiate o abbiate visto una persona che fa volare o guarire qualcuno senza avere il contatto fisico.
    Secondo un libro che sto leggendo, il "ki" è una materia molto difficile da vedere, però non è come la luce o l'aria che possono essere fermate da qualche altra materia [oppure] a differenza di luce o aria non può essere ostacolato. E inoltre, il "ki" può viaggiare senza limite di distanza.
    Vorrei tanto essere esperta di "kikou" per aiutare i malati.

    Write a correction

    Please enter between 25 and 8000 characters.

     

    More notebook entries written in Italian

    Show More