Site Feedback

Mi sento nervoso per tutto

Ultimamente mi sento nervoso per tutto. Mi preoccupo che non faccio nulla utile: a che serve l'italiano? Qual'è il punto di imparare spagnolo? Chi se ne frega se imparo francese? Poi mi chiedo se frequento le persone giuste... lui è la persona con me, o sto perdendo tempo? Dovrei perseguire meglio le donne? Ci sono anche altri ragazzi/ragazze più bei, più giovani...

Ho guardato recientemente una intervista con Bill Gates, intervistato da un italiano. Lui sa solo inglese ma è l'uomo più affermato del mondo. Poi ho visto un'altra intervista sempre su youtube di Mica, parlando (o meglio dire 'provando a parlare') in italiano. Lui ha preso il tempo di imparare un'altra lingua, ma lo trovo scemo e alquanto fastidioso come personaggio; non mi ispira molto. Qual'è il punto di imparare altre lingue se l'inglese è l'unica lingua che tutti vogliono sapere? E solo una questione di piacere? Neanche italki può fregarsi di tradurre tutto in italiano (le idee per scrivere sono ancora in inglese).

Mi preoccupo anche per la mia salute. Ogni cosa mi spaventa, sia un crampo alla mano che una tosse. Penso a me stesso: sarà cancro! Forse è Parkinsons! E mi devo calmare, respirando piano.

Il mio lavoro non è impegnativo, e sono attualmente con qualcuno che (dice che) mi vuole bene. Ma mi sento spesso agitato, fuori posto, nervoso ed insicuro. A volte desidererei che ci fosse qualcuno chi potrebbe guidarmi o almeno suggerirmi con ragionamento cosmico quello che mi conviene più di fare. Sono alla deriva in un pantano stagnante... Il soggettivismo della vita non si riassicura. Cioè, obiettivamente c'è ciò che mi potrebbe fare felice, ma non è dato per scontato che lo troverò, o che saprò mai cos'è.

Non lo so... forse penso troppo a tutto questo. Forse dovrei tacciare e concentrami su vivere e provare a fare un buon lavoro. Odio l'incertezza di più in più, ma niente ci fa. Magari un giorno le cose mi saranno più chiare. Si può sperare!

Share:

 

6 comments

    Please enter between 0 and 2000 characters.

     

    Corrections

     

    Mi sento nervoso per tutto

    Ultimamente mi sento nervoso per tutto. Temo di non stare facendo nulla di utile: a che serve l'italiano? Qual è il punto di imparare lo spagnolo? Chi se ne frega se imparo il francese? Poi mi chiedo se frequento le persone giuste... lui è la persona giusta per me, o sto perdendo tempo? Dovrei corteggiare meglio le donne? Ci sono anche altri ragazzi/ragazze più belli, più giovani... 


    Ho guardato recentemente una intervista con Bill Gates, intervistato da un italiano. Lui sa solo l'inglese ma è l'uomo più affermato del mondo. Poi ho visto un'altra intervista sempre su youtube di Mica, che parlava (o per meglio dire 'provava a parlare') in italiano. Lui ha preso il tempo di imparare un'altra lingua, ma lo trovo scemo e alquanto fastidioso come personaggio; non mi ispira molto. Qual è il punto di imparare altre lingue se l'inglese è l'unica lingua che tutti vogliono sapere? E solo una questione di piacere? Neanche italki si cura di tradurre tutto in italiano (le idee per scrivere sono ancora in inglese).

    Mi preoccupo anche per la mia salute. Ogni cosa mi spaventa, sia un crampo alla mano che una tosse. Dico a me stesso: sarà cancro! Forse è Parkinsons! E mi devo calmare, respirando piano.

    Il mio lavoro non è impegnativo, e sono attualmente con qualcuno che (dice che) mi vuole bene. Ma mi sento spesso agitato, fuori posto, nervoso ed insicuro. A volte desidererei che ci fosse qualcuno che possa guidarmi o almeno suggerirmi con ragionamento cosmico (?) quello che mi conviene di più. Sono alla deriva in un pantano stagnante... Il soggettivismo della vita non mi riassicura. Cioè, obiettivamente esiste qualcosa che mi potrebbe fare felice, ma non è dato per scontato che lo troverò, o che saprò mai cos'è.

    Non lo so... forse penso troppo a tutto questo. Forse dovrei tacere e concentrami nel vivere e provare a fare un buon lavoro. Odio sempre di più l'incertezza, ma non fa niente. Magari un giorno le cose mi saranno più chiare. C'è speranza!

     

    Anche molti italiani sbagliano nel mettere l'apostrofo a qual è.

    http://www.accademiadellacrusca.it/it/lingua-italiana/consulenza-linguistica/domande-risposte/lesatta-grafia-qual

    Write a correction

    Please enter between 25 and 8000 characters.

     

    More notebook entries written in Italian

    Show More