Come leggere un libro in italiano
Italiano

Come leggere un libro in italiano

Se stai studiando l’Italiano e vuoi migliorare le tue competenze linguistiche, la lettura di libri nella lingua target è fondamentale. Non è certo un segreto che leggere in lingua straniera sia un ottimo modo per sviluppare le proprie capacità. Infatti, ci aiuta a comprendere meglio le regole grammaticali e ad apprendere nuovi vocaboli, esercitando anche la nostra memoria. Ma siamo sicuri che scegliere dei libri per imparare l’Italiano e leggerli  tutto in un fiato sia la maniera corretta di farlo? O esiste un metodo più produttivo e che dia maggiori risultati in breve tempo? Se vuoi sapere come leggere un libro in italiano nella maniera corretta, ti basterà seguire i nostri consigli.

Come approcciarsi ai libri per imparare l’Italiano

Leggere un libro in lingua straniera può sembrare veramente impegnativo, soprattutto se ancora non la si conosce a fondo. In molti credono che prima di fare questo passo bisogna conoscere la lingua perfettamente. Per questo motivo, rimandano questo fatidico momento finché non sono certi di poter comprendere la maggior parte delle parole. In realtà, leggere dei libri per imparare l’Italiano  può favorire notevolmente il processo di apprendimento. Ovviamente, all’inizio non sarà facile, ma Roma non è stata costruita in un giorno! Non avrai bisogno del miglior libro per imparare l’italiano, ma solamente di un pizzico di impegno e buona volontà. Appena ti lascerai andare ai piaceri della lettura, inizierai ad apprendere e arricchire il tuo vocabolario anche divertendoti. Comprendere il significato delle parole calate nel loro contesto, oltre alla corretta struttura e alle regole grammaticali, sarà più semplice.

Saper leggere un libro in un’altra lingua, in sostanza, non è l’obiettivo finale, ma un processo che ti porterà notevoli risutati poco alla volta. Dunque, quali sono gli step da seguire per immergersi nella lettura di un libro in italiano? Scopriamoli insieme!

Scegli il libro giusto per te

Scegli il libro giusto per te

La prima cosa da fare quando si sceglie un libro per imparare l’italiano è capire il proprio livello linguistico. A questo proposito, è utile seguire la classificazione del Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue. Secondo il QCER esistono 6 livelli di lingua che certificano le nostre competenze nella lettura, scrittura, ascolto e parlato:

  • A1, A2: ELEMENTARE;
  • B1, B2: INTERMEDIO;
  • C1, C2: AVANZATO.

Scegliere il libro più adatto alle proprie capacità è fondamentale. Anche se si ha un libro o un autore preferito che vorremmo approfondire, è meglio non forzare troppo la mano. Per prima cosa, è opportuno iniziare con un libro del tuo livello, leggero e con una storia di tuo gradimento. Tra le opzioni migliori per procedere da un livello base, intermedio e infine avanzato, proponiamo:

  1. Letture graduate, testi semplificati per favorire lo studio della lingua obiettivo;
  2. Testi in doppia lingua, presentano una pagina nella tua lingua e l’altra nella lingua target;
  3. Testi interlineari, diversamente dai testi in doppia lingua, presentano una linea tradotta sotto ogni linea nella tua lingua madre;
  4. Fumetti, un modo semplice per imparare il linguaggio colloquiale aiutati anche dalle immagini;
  5. Racconti brevi, storie di poche pagine nella lingua che stai studiando;
  6. Romanzi, che per la scelta dei vocaboli più ricercati che vengono utilizzati, richiedono un livello avanzato.

Come detto, la scelta di un buon libro per imparare l’Italiano è importantissima per migliorare le proprie abilità linguistiche. Per questo motivo, se sei alle prime armi ti sconsigliamo due tipologie di testo: le fiabe e i grandi classici. Le prime, presentano verbi al passato remoto che inizialmente possono risultare complicati e sono piene di parole inventate. I grandi classici, invece, utilizzano un linguaggio arcaico che non viene più utilizzato nella vita di tutti i giorni, e che dunque sarebbe inutile memorizzare.

Concentrati sul contesto

Non correre a cercare sul dizionario ogni singola parola che non conosci non appena ti imbatti in essa. Per prima cosa, prova a leggere tutta la pagina senza tradurre le parole che non conosci. Non importa se non comprendi proprio tutto, all’inizio l’importante è afferrare il contesto e il significato generale delle frasi. Questo sforzo ti sarà davvero utile per migliorare le tue capacità di comprensione del testo. Ricordati che non è una gara, prenditi il tuo tempo e goditi i piaceri della lettura, non avere fretta.

Ovviamente, puoi cercare un vocabolo che non conosci quando ti sembra fondamentale per comprendere un determinato passaggio. Noi ti consigliamo di prendere degli appunti mentre leggi, sottolineare le parole che non conosci e le espressioni più complicate. Non scoraggiarti se stai sottolineando tutto, magari non hai ancora studiato la struttura di una frase. Inoltre, il testo potrebbe contenere vocaboli particolari che l’autore ha inserito per dare più sfumature alla sua opera.

 La ricerca dei termini

Una volta che hai creato la tua lista di parole sconosciute e frasi complicate, inizia la ricerca vera e propria. Anche se questa fase sembra lunga e noiosa, è davvero importante (sarà meglio preparare un buon caffè per ricaricarsi). Inizia a cercare i termini sul dizionario, anche quelli online vanno benissimo. Trova il significato che ti sembra più corretto per il contesto della frase. Scrivi il significato sopra le parole, o se preferisci su un post-it, per averle sott’occhio mentre rileggi il tutto. Nel frattempo, fai attenzione anche alla grammatica nel suo contesto naturale e a come si combinano le parole. Col tempo, questo processo ti sarà sempre più familiare e riuscirai a svolgerlo più rapidamente.

Trova il testo giusto per il tuo scopo

Come già accennato, non esiste una sola tipologia di testo o un miglior libro per imparare l’italiano. La scelta del libro perfetto dipende dai tuoi gusti e dagli obiettivi che ti sei prefissato. Non è detto che tu debba scegliere per forza con un romanzo per apprendere l’Italiano leggendo.

Saggi o libri tecnici, ad esempio, sono l’ideale per chi necessita di un italiano specialistico.

In ambito lavorativo, dominare la terminologia tecnica di un determinato settore può darti una marcia in più. Puoi espandere il tuo vocabolario anche grazie alle biografie, ai libri di viaggio, alla cucina, allo sport. D’altronde, scegliendo un testo con un argomento appassionante, sarà più facile divertirsi durante il processo di apprendimento. Alla stessa maniera, anche i giornali, online o cartacei, sono un’ottima alternativa ai libri per imparare l’italiano. Grazie agli articoli, esplorerai un nuovo tipo di scrittura entrando a contatto con la cultura italiana e aumentando le tue motivazioni.

Scegli il momento più adatto per leggere

Quando vogliamo leggere un libro nella nostra lingua madre, approfittiamo di ogni momento libero o di relax della giornata. Fondamentalmente, leggiamo sulla metro, nella pausa lavoro, dopo pranzo sdraiati sul divano o magari comodamente a letto prima di dormire. Quando si legge un libro per imparare l’italiano, invece, è meglio programmare il proprio tempo nel migliore dei modi. Leggere in lingua straniera è senza dubbio più difficile per noi, ed è meglio farlo quando si è freschi. Indubbiamente, la mattina siamo più riposati e riusciremo a concentrarci meglio rispetto alla sera, magari dopo una giornata faticosa. Anche scegliere un posto tranquillo dove applicarsi senza distrazioni ci consente di focalizzare le nostre attenzioni solo sulla lettura.

Nonostante la voglia di leggere il testo tutto in un fiato, è meglio dosare la nostra lettura. Inizia con pochi paragrafi, poi aumentali gradualmente sempre di più fino a leggere un intero capitolo. Basteranno 15-30 minuti al giorno per notare presto i primi risultati. Di tanto in tanto, fai una pausa, prendi appunti e riassumi ciò che hai letto. Se hai dei dubbi o non hai compreso il senso di una frase puoi sempre tornare indietro e leggerla nuovamente. Oltretutto, cercare informazioni sul libro, sull’autore, su riferimenti storici e culturali ti aiuterà ad addentrarti nella storia e comprenderla meglio. Ad ogni rilettura, poi, comprenderai sempre meglio il testo, ti godrai la lettura e sarai soddisfatto del tuo duro lavoro.

Non solo cartaceo

Non solo cartaceo

Una grande alternativa ai libri cartacei per imparare l’italiano sono gli ebook. I libri in formato digitale ti consentono di tradurre una parola con un semplice click. In altre parole, potrai cercare il significato di un termine sconosciuto senza uscire dall’app e perdere la concentrazione. Un altro aiuto fornito dalla tecnologia sono gli audiolibri. Utilizzali parallelamente al formato cartaceo o digitale, oppure mentre svolgi altre attività e anche per migliorare la tua pronuncia. Puoi trovarli su diversi siti internet come Audible o su apposite app per il tuo smartphone.

Impara l’Italiano con italki

Leggere libri per imparare l’italiano è sicuramente un ottimo modo per apprendere la lingua del Bel Paese. Ma per imparare l’italiano nel migliore dei modi, ti consigliamo di affidarti parallelamente a uno dei nostri insegnanti. Puoi fissare tutte le lezioni di prova che vuoi prima di scegliere il professore di italiano adatto a te. I nostri tutor altamente qualificati realizzeranno un percorso di studi personalizzato in base al tuo livello e i tuoi obiettivi. Ovviamente, il tutto rispettando gli orari a te più congeniali ad un prezzo contenuto. Cosa aspetti? Non perdere l’occasione di imparare l’italiano con un vero professionista. Nel frattempo, leggi il nostro articolo Nozioni base di italiano: la guida completa e non farti trovare impreparato.

 

Related Posts