Come si impara il tedesco velocemente
Tedesco

Come si impara il tedesco velocemente

Il tedesco è una delle lingue più utili e richieste per motivi di lavoro, specialmente per chi vive in Italia.

Eppure, è anche una delle più temute: i suoni duri, la grammatica inflessibile e i vocaboli lunghi e complessi sono solo alcune delle difficoltà che presenta. Nonostante sia sorella dell’inglese – entrambe sono lingue anglosassoni – e nonostante le loro somiglianze, infatti, il tedesco è molto meno immediato.

Allora, se hai la necessità di studiare questa lingua, ti verrà naturale domandarti: come si impara il tedesco velocemente?

Esistono dei trucchi che ne rendono più rapido l’apprendimento, e in questo articolo ne vedremo alcuni. Ma non si può prescindere da due pilastri base: per imparare il tedesco, infatti, servono costanza nello studio e pratica continua. Se non sei disposto ad applicarti, insomma, i risultati saranno pochi e lenti.

Se invece sei pronto a metterti in gioco, continua la lettura: scoprirai dei consigli su come si impara il tedesco velocemente.

Impara il tedesco velocemente: parti dalle basi

Impara il tedesco velocemente: parti dalle basi

Allora, come imparare il tedesco? Immagina di dover costruire una casa: il segreto è quello di partire dalle fondamenta. Ovvero quelle parti della lingua che ti permettono di imparare anche le altre.

Il primo passo, insomma, è imparare l’alfabeto, la pronuncia e le regole grammaticali.

L’alfabeto

L’alfabeto tedesco non è difficile, quindi studiarlo e impararlo sarà veloce; è composto da 30 lettere:

  • quelle dell’alfabeto italiano;
  • le lettere j, k, w, y, x;
  • le vocali con l’Umlaut, ovvero i due puntini che ne modificano la pronuncia (ä, ö, ü);
  • infine, la scharfes Es, o Eszett, una particolare consonante indicata dal simbolo ß, che si legge come una doppia s.

La pronuncia

In genere, il tedesco si legge come si scrive. Esistono alcune eccezioni a questa regola, ma sono fisse. Non come in inglese, insomma, dove la pronuncia è variabile e va imparata a memoria.

Le principali differenze rispetto all’italiano, comunque, sono:

  • i dittonghi EU (che si pronuncia /oi/) e EI (che si pronuncia /ai/);
  • SP e ST, che si pronunciano rispettivamente /shp/ e /sht/;
  • CH, che si pronuncia in modo simile al nostro /sc/ (scivolo), ma mettendo la lingua sul palato;
  • J, che si pronuncia /i/;
  • SCH, che si pronuncia /sh/ o /sc/;
  • V, che si pronuncia come la nostra /f/;
  • D si pronuncia /t/ quando è alla fine di una parola;
  • S si pronuncia /z/ quando è all’inizio di una parola e davanti a una vocale.

In ogni caso, se ti serve un aiuto con la pronuncia, ti consigliamo di dare un’occhiata a Forvo: si tratta di un portale dove puoi ascoltare e imparare la pronuncia di tante lingue, compresa quella del tedesco.

La grammatica

Eccoci al primo punto dolente. Di solito, infatti, quando studiamo una lingua ci viene detto di non impazzire sulla grammatica, ma di concentrarci sul parlato. Nel tedesco, però, la grammatica fa parte della lingua in modo profondo, perché la condiziona e ne rispecchia il carattere. Molto più che in altre lingue: la precisione e la regolarità di questa lingua, infatti, sono correlate proprio alla regolarità della sua grammatica.

Impossibile non studiare il fatto che, ad esempio, il tedesco si struttura con il sistema dei casi. Si tratta di una sorta di declinazione, che determina la funzione delle parole nelle frasi. I casi sono quattro: nominativo, accusativo, dativo e genitivo. Se non studi i casi, quindi, non potrai comunicare in modo corretto.

Per imparare le regole grammaticali, partendo dalle più semplici e procedendo con regolarità, dovrai procurarti un buon manuale di tedesco. Vanno bene, ad esempio, quelli usati alle medie, che inseriscono le regole all’interno di contesti molto comprensibili e divertenti.

Impara parole ed espressioni per acquisire il tedesco

I vocaboli

Il secondo passo che ti porterà a imparare il tedesco velocemente sarà quello di studiare i vocaboli. Le parole tedesche sono celebri per essere lunghe e difficili. Con la pratica, però, noterai che alcune assomigliano molto all’inglese, mentre altre sono composte da due parole più corte. Imparando le parole base, quindi, potrai comporre molte parole, e col tempo questa costruzione diventerà quasi un gioco divertente.

Come iniziare? Poniti un obiettivo raggiungibile: decidi di studiare un certo numero di parole al giorno, a seconda del tempo che hai a disposizione. Vedrai che, in poco tempo, padroneggerai un discreto numero di vocaboli, che ti permetterà di cavartela in varie situazioni quotidiane. Ad esempio, prova a imparare dieci vocaboli al giorno: in due mesi ne conoscerai oltre seicento!

Un consiglio che ti diamo è quello di imparare il vocabolo con il rispettivo genere. In tedesco, infatti, esistono tre generi: femminile, maschile e neutro. Ogni vocabolo ha un genere, che spesso però non è immediato e non corrisponde a quello italiano. Un esempio? “La barca” in tedesco è “das boot”, un sostantivo di genere neutro.

Espressioni e piccole frasi

  Mentre studi i vocaboli, puoi iniziare anche a familiarizzare con espressioni e piccole frasi di uso quotidiano.

Alcuni esempi possono essere:

  • saluti ed espressioni convenevoli (ad esempio: “Ciao, come stai?”, “Buongiorno!”);
  • frasi per fare conoscenza (ad esempio: “Come ti chiami?”, “Dove hai studiato?”, “Che lavoro fai?”);
  • indicazioni stradali (ad esempio: “Come arrivo a…?” “Devi andare dritto e poi svoltare a destra”);
  • frasi per viaggiare (ad esempio: “Dove posso comprare il biglietto?”, “Dov’è la stazione?”);
  • frasi indicanti lo stato di salute (ad esempio: “Ho il raffreddore”, “Ho la febbre”).

E così via, a seconda dei tuoi interessi e inclinazioni.

Se non sai come affrontarle, il nostro consiglio è quello di dedicarci dieci minuti al giorno e di memorizzare da tre a cinque espressioni. Sembra poco, ma, anche in questo caso, dopo un paio di mesi noterai di aver già imparato molto.

Così facendo, inoltre, ti accorgerai di riuscire a imparare molti più vocaboli. Non solo: imparerai a usare in modo corretto quelli che hai già studiato.

Usa supporti utili per acquisire il tedesco

Quando saprai un buon numero di vocaboli ed espressioni, avrai raggiunto un certo grado di autonomia. Allora sarà tempo di fare il passo successivo: immergerti nella lingua.

Come per ogni altra lingua, infatti, si impara il tedesco velocemente usando i supporti multimediali che la tecnologia ci offre: guarda quindi film, serie TV o video su YouTube, ascolta musica e podcast, leggi libri o riviste. Insomma, vivi il tedesco come se fosse la tua lingua madre.

All’inizio, è normale, non capirai molto, forse addirittura nulla! Ma non scoraggiarti: vedrai che, un po’ alla volta, riuscirai a distinguere i vocaboli e a capire il senso delle frasi. Devi solo buttarti e perseverare.

Inoltre, ti consigliamo di usare alcuni aiuti: se guardi un film o una serie, inizia con i sottotitoli in italiano. Dopo un po’, prova con quelli in tedesco: vedrai che capirai molto di più di quello che credi.

Allo stesso modo, se decidi di optare per la lettura, parti con i libri per bambini: usano un lessico più semplice e spesso sono corredati da immagini, che permettono di capire meglio il senso della storia. Poi, potrai passare a brevi racconti e, solo quando sarai sicuro, ai romanzi.

Se invece inizi ascoltando musica, scarica da internet i testi e seguili durante l’ascolto. Infine, cerca le parole che non conosci sul vocabolario e trascrivile su un quaderno. Sarà un ottimo esercizio per migliorare la pronuncia e per arricchire il tuo lessico.

Dialoga più che puoi per acquisire il tedesco

Come imparare il tedesco senza parlarlo? Impossibile!

Non ti stiamo suggerendo di trasferirti in Germania (a meno che tu non lo voglia); ma solo di trovare delle occasioni di dialogo con persone di madrelingua tedesca.

Anche in questo caso, internet è uno strumento utilissimo. Puoi scaricare e iniziare a usare delle applicazioni pensate apposta, come Speaky. Oppure bazzicare forum e community relative ai tuoi interessi e attaccare bottone con qualche tedesco.

Se non sei pratico del mondo digitale, c’è un’altra soluzione: cercare se nella tua città esistono dei gruppi di conversazione in tedesco.

Impara il tedesco su italki

Impara il tedesco su italki

Naturalmente, il metodo che ti abbiamo illustrato per farti capire come si impara il tedesco velocemente implica una certa costanza. Prevede, infatti, un grande lavoro in autonomia: dovrai darti scadenze e obiettivi, e cercare di raggiungerli solo con le tue forze.

Per questo motivo, non tutti ci riescono. Allora, come fare? Puoi prendere in considerazione l’ipotesi di seguire un corso, strutturato e personalizzato per te. Ed è proprio quello che facciamo noi di italki.

Scopri i nostri corsi per imparare il tedesco; dà un’occhiata ai nostri professori di tedesco madrelingua: potrai scegliere quello che preferisci, sulla base del tuo bugdet e dei tuoi orari. Ci sarà anche un tutor, inoltre, che ti aiuterà a trovare il metodo di studio migliore per te. In questo modo, imparare il tedesco sarà davvero veloce!

Sul nostro blog, invece, puoi trovare altre curiosità sul tedesco; ad esempio, “I benefici di migliorare le competenze linguistiche di tedesco”.

Related Posts