La lingua hindi è la lingua ufficiale dell'India e una lingua minoritaria riconosciuta negli Emirati Arabi Uniti. È la prima lingua di 425 milioni di persone e la seconda lingua di 120 milioni e per questo imparare l’hindi è utile. L'hindi deriva il suo nome dalla parola persiana "hind" che significa "la terra del fiume Indo". I turchi di lingua persiana che invasero la Pianura Gangetica e il Punjab nel XI secolo chiamarono la lingua parlata lungo la sponda dell'Indo "Hindi". Oltre all'India, l'hindi è parlato anche in altri paesi, tra cui Mauritius, Suriname, Nepal, Trinidad e Tobago, Stati Uniti e Sud Africa. Il maggior numero di persone che parla hindi è in India. Circa 422 milioni di indiani (40%) parlano l'hindi come prima o seconda lingua. L'inglese e l'hindi sono le due lingue nazionali dell'India. È la lingua principale degli stati di Haryana, Uttar Pradesh, Himachal Pradesh e la capitale Delhi. È anche parlato in Jharkhand e Bihar nella parte orientale del paese, nel Chhattisgarh e nel Madhya Pradesh nell'India centrale e nel Rajasthan nella parte occidentale dell'India. Imparare l’hindi è difficile ma non impossibile. Se vuoi imparare l'hindi velocemente segui questo articolo, ti daremo alcuni consigli. Le caratteristiche della lingua hindi Cominciamo col dire che la lingua hindi è una lingua indoeuropea e per questo una delle caratteristiche è l’utilizzo dei casi. I casi sono il nominativo, l’accusativo, il dativo e il genitivo. Questa caratteristica rende sicuramente difficile imparare l’hindi. Però c’è da dire che per chi conosce il latino e il greco non si tratta di una grande difficoltà. Ancora, un’altra caratteristica di questa lingua è la presenza dei falsi amici. Ma dovete sapere che esistono anche alcune caratteristiche che la rendono facile. Una di queste, ad esempio, è l’uso dei tempi verbali. Nella lingua hindi, infatti, vengono utilizzati solo il presente ed il passato prossimo. Il primo si utilizza anche per il futuro. Adesso dopo aver parlato delle caratteristiche della lingua hindi ed averti mostrato come in realtà non è difficile impararla, ti spiego come puoi cominciare ad impararla. Per prima cosa devi avere tanta voglia. Puoi imparare l’hindi, come tutte le lingue in realtà, sia in maniera autonoma che con l’aiuto di qualcuno. Esistono come sai tante app e tanti siti online dove farlo. Basta iscriversi a uno di questi e decidere di seguire lezioni private o di gruppo e continuare poi in maniera autonoma attraverso esercizi. L’importante, come dicevo, è il bisogno di forza di volontà ed interesse. Ma attenzione devi essere in grado di scegliere sempre gli strumenti giusti, per questo motivo noi con questa guida vogliamo mostrarti quanto può esserti utile un corso online come il nostro. Se vuoi scoprire i vantaggi di italki continua a leggere la nostra guida ed iscrviti al sito. Le curiosità sulla lingua hindi La quarta lingua in termini di universalità è l’hindi, che attualmente è parlata da circa 381 milioni di persone. La stragrande maggioranza dei suoi parlanti vive in India. Si parla tuttora anche in Nepal, Fiji, Mauritius e Suriname. Un fatto interessante è che l’hindi deriva direttamente da un’antica lingua chiamata sanscrito. È creata da molti dialetti moderni, da qui l’enorme diversità dell’hindi, che causa molti problemi ai linguisti moderni. A causa delle diversità della lingua indiana, conoscere uno dei dialetti non significa che si sarà in grado di comunicare con chiunque parli hindi. L’hindi è una lingua antica e per questo imparare l’hindi è difficile: le prime testimonianze scritte risalgono al IV secolo a. C. Nel corso dei secoli l’alfabeto si è evoluto e dall’XI secolo è stato adottato definitivamente l’alfabeto devanagari (letteralmente: scrittura sacra). Nelle sue continue revisioni, l’hindi accoglie sempre più elementi dal sanscrito. Presenta inoltre molti punti di contatto con l’urdu, la principale lingua del Pakistan, il cui alfabeto si basa però su segni grafici arabo-persiani. Come le altre lingue indiane, in hindi le lettere sono raggruppate in base alla loro pronuncia. Ogni gruppo consonantico contiene dalle sette alle nove consonanti. Infine, l’ordine delle parole nella frase è Soggetto-Oggetto-Verbo. Come imparare la lingua hindi Come dicevamo all’inizio, esistono oggi un sacco di alternative per imparare una lingua. Se prima infatti, essa si poteva imparare solo a scuola, oggi grazie ad internet esistono un sacco di app per farlo. Ti basta andare su internet e trovare un sacco di corsi online, sia di gruppo che individuali per cominciare a studiare. Quindi oltre al metodo classico, oggi puoi scegliere tra diverse alternative. I corsi che ti vengono offerti online sono molto utili perché sei tu a scegliere le modalità. Sei tu che sceglierai se usufruire di lezioni private o di gruppo. Ancora, sei tu che tra i tanti professori, madrelingua per lo più, puoi decidere quello che più ti ispira. E, per finire, sarai tu a scegliere i giorni e gli orari in base alle tue disponibilità. Se però i corsi online oggi sono molto richiesti, perché anche molto comodi, il modo migliore per imparare una lingua in breve tempo sarà sul posto. Esistono molti viaggi studio organizzati da enti che ti permettono di unire l’utile e il dilettevole. Tante università offrono progetti Erasmus agli studenti che hanno la possibilità di spostarsi per studiare. Ma puoi anche imparare l’hindi da solo. Molte volte un viaggio di qualche mese all’estero ti permette di rientrare a casa con l’abilità di padroneggiare la nuova lingua. Questo succede perché quando ci si trova sul posto si è costretti a doversi esprimere in quella determinata lingua se si vuole essere capiti, e questo contatto diretto è vantaggioso. In più poi, il fatto di viaggiare ti fa vedere una cultura tutta nuova che molte volte ti fa capire tanto su una determinata lingua. Detto ciò, voglio darti alcuni suggerimenti per cominciare ad imparare l’hindi. Fai un po' di pratica con qualche lezione. Quando si inizia a imparare l’hindi, una buona idea è avere una guida, e ci sono molte opzioni gratuite. Vuoi altri suggerimenti? Ascolta la radio hindi ed i podcast. Guarda i programmi TV hindi. Incontra persone di lingua hindi. Se a tutto ciò accompagni un corso che sia di gruppo o in autonomia, in poco tempo sarai in grado di padroneggiare la lingua. Anzi, una volta che avrai acquisito un minimo di vocabolario ti consiglio di fare un viaggio dove si parla l’hindi. Guarda che avrai diverse alternative e tanti posti dove imparare l’hindi. Comunque, qualsiasi luogo sceglierai io ti consiglio di farlo e vedrai come ti sarà utile. Intanto se sei curioso puoi iniziare a vedere quali sono le frasi più utilizzate in hindi. Impara l’hindi con l’app di italki Solo parlando con un madrelingua, accuratamente selezionato in termini di competenze e capacità di insegnamento, si può davvero parlare online in modo corretto e fluente. Qui puoi davvero capire e imparare le regole e la grammatica della lingua hindi, oltre ad esercitarti. Infatti, fare una lezione online con un madrelingua ti consente di chiarire eventuali dubbi, ascoltare la pronuncia esatta, migliorare la grammatica e avere un feedback immediato per quanto riguarda la terminologia e la pronuncia. Tutto ciò è possibile farlo comodamente da casa, in modo personalizzato e secondo i tuoi ritmi e le tue esigenze. Infatti, non si tratta di un semplice corso di gruppo come tutti gli altri ma di avere a disposizione un tutor online o un insegnante privato, con cui si può imparare più velocemente, con un feedback immediato e con un programma personalizzato. Sei tu che puoi scegliere gli orari a te più comodi anche in base alle tue disponibilità. Inoltre, è possibile fare una lezione di prova, che ti consente di capire qual è il tutor o l’insegnante più adatto alle vostre esigenze. Ora quindi, non ti resta che scegliere l’insegnante d'hindi più adatto ai tuoi bisogni, sperando di esserti almeno in parte utile in questa esperienza per imparare l’hindi dimostrandoti come può essere facile. Naturalmente, con il tutor online o con l’insegnante privato, potrai confrontarti, decidere gli orari, come impostare la lezione ed essere immediatamente corretto. Infatti, imparare l’hindi sembra difficile ma in realtà se segui i consigli di un tutor e la nostra guida l’impresa ti risulterà facile. Grazie a un insegnante dedicato, è possibile concentrarsi sulla conversazione oppure conseguire anche certificazioni linguistiche valide a livello internazionale, se volete raggiungere livelli più elevati, e con tariffe decisamente più convenienti rispetto a una lezione in presenza. Allora ciò che posso assicurarti è che disporre di un aiuto come italki con cui poter fare pratica quotidianamente aiuta moltissimo nell’apprendimento di una lingua. E considerando quanto è facile accedere a questo strumento nei ritmi frenetici delle nostre vite, è un vantaggio provarci. Dunque, affidati all’app di italki! A questo punto, non resta che augurarti: buon Lavoro!
Hindi

Come si impara l’hindi velocemente

La lingua hindi è la lingua ufficiale dell’India e una lingua minoritaria riconosciuta negli Emirati Arabi Uniti. È la prima lingua di 425 milioni di persone e la seconda lingua di 120 milioni e per questo imparare l’hindi è utile. L’hindi deriva il suo nome dalla parola persiana “hind” che significa “la terra del fiume Indo”. I turchi di lingua persiana che invasero la Pianura Gangetica e il Punjab nel XI secolo chiamarono la lingua parlata lungo la sponda dell’Indo “Hindi”. Oltre all’India, l’hindi è parlato anche in altri paesi, tra cui Mauritius, Suriname, Nepal, Trinidad e Tobago, Stati Uniti e Sud Africa.

Il maggior numero di persone che parla hindi è in India. Circa 422 milioni di indiani (40%) parlano l’hindi come prima o seconda lingua. L’inglese e l’hindi sono le due lingue nazionali dell’India. È la lingua principale degli stati di Haryana, Uttar Pradesh, Himachal Pradesh e la capitale Delhi. È anche parlato in Jharkhand e Bihar nella parte orientale del paese, nel Chhattisgarh e nel Madhya Pradesh nell’India centrale e nel Rajasthan nella parte occidentale dell’India. Imparare l’hindi è difficile ma non impossibile.

Se vuoi imparare l’hindi velocemente segui questo articolo, ti daremo alcuni consigli.

Le caratteristiche della lingua hindi

Cominciamo col dire che la lingua hindi è una lingua indoeuropea e per questo una delle caratteristiche è l’utilizzo dei casi. I casi sono il nominativo, l’accusativo, il dativo e il genitivo. Questa caratteristica rende sicuramente difficile imparare l’hindi. Però c’è da dire che per chi conosce il latino e il greco non si tratta di una grande difficoltà. Ancora, un’altra caratteristica di questa lingua è la presenza dei falsi amici. Ma dovete sapere che esistono anche alcune caratteristiche che la rendono facile. Una di queste, ad esempio, è l’uso dei tempi verbali. Nella lingua hindi, infatti, vengono utilizzati solo il presente ed il passato prossimo. Il primo si utilizza anche per il futuro.

Adesso dopo aver parlato delle caratteristiche della lingua hindi ed averti mostrato come in realtà non è difficile impararla, ti spiego come puoi cominciare ad impararla. Per prima cosa devi avere tanta voglia. Puoi imparare l’hindi, come tutte le lingue in realtà, sia in maniera autonoma che con l’aiuto di qualcuno. Esistono come sai tante app e tanti siti online dove farlo. Basta iscriversi a uno di questi e decidere di seguire lezioni private o di gruppo e continuare poi in maniera autonoma attraverso esercizi. L’importante, come dicevo, è il bisogno di forza di volontà ed interesse.

Ma attenzione devi essere in grado di scegliere sempre gli strumenti giusti, per questo motivo noi con questa guida vogliamo mostrarti quanto può esserti utile un corso online come il nostro. Se vuoi scoprire i vantaggi di italki continua a leggere la nostra guida ed iscrviti al sito.

Le curiosità sulla lingua hindi

Le curiosità sulla lingua hindi

La quarta lingua in termini di universalità è l’hindi, che attualmente è parlata da circa 381 milioni di persone. La stragrande maggioranza dei suoi parlanti vive in India. Si parla tuttora anche in Nepal, Fiji, Mauritius e Suriname. Un fatto interessante è che l’hindi deriva direttamente da un’antica lingua chiamata sanscrito. È creata da molti dialetti moderni, da qui l’enorme diversità dell’hindi, che causa molti problemi ai linguisti moderni. A causa delle diversità della lingua indiana, conoscere uno dei dialetti non significa che si sarà in grado di comunicare con chiunque parli hindi.

L’hindi è una lingua antica e per questo imparare l’hindi è difficile: le prime testimonianze scritte risalgono al IV secolo a. C. Nel corso dei secoli l’alfabeto si è evoluto e dall’XI secolo è stato adottato definitivamente l’alfabeto devanagari (letteralmente: scrittura sacra). Nelle sue continue revisioni, l’hindi accoglie sempre più elementi dal sanscrito. Presenta inoltre molti punti di contatto con l’urdu, la principale lingua del Pakistan, il cui alfabeto si basa però su segni grafici arabo-persiani. Come le altre lingue indiane, in hindi le lettere sono raggruppate in base alla loro pronuncia. Ogni gruppo consonantico contiene dalle sette alle nove consonanti. Infine, l’ordine delle parole nella frase è Soggetto-Oggetto-Verbo.

Come imparare la lingua hindi

Come dicevamo all’inizio, esistono oggi un sacco di alternative per imparare una lingua. Se prima infatti, essa si poteva imparare solo a scuola, oggi grazie ad internet esistono un sacco di app per farlo. Ti basta andare su internet e trovare un sacco di corsi online, sia di gruppo che individuali per cominciare a studiare. Quindi oltre al metodo classico, oggi puoi scegliere tra diverse alternative. I corsi che ti vengono offerti online sono molto utili perché sei tu a scegliere le modalità. Sei tu che sceglierai se usufruire di lezioni private o di gruppo. Ancora, sei tu che tra i tanti professori, madrelingua per lo più, puoi decidere quello che più ti ispira. E, per finire, sarai tu a scegliere i giorni e gli orari in base alle tue disponibilità.

Se però i corsi online oggi sono molto richiesti, perché anche molto comodi, il modo migliore per imparare una lingua in breve tempo sarà sul posto. Esistono molti viaggi studio organizzati da enti che ti permettono di unire l’utile e il dilettevole. Tante università offrono progetti Erasmus agli studenti che hanno la possibilità di spostarsi per studiare. Ma puoi anche imparare l’hindi da solo. Molte volte un viaggio di qualche mese all’estero ti permette di rientrare a casa con l’abilità di padroneggiare la nuova lingua. Questo succede perché quando ci si trova sul posto si è costretti a doversi esprimere in quella determinata lingua se si vuole essere capiti, e questo contatto diretto è vantaggioso. In più poi, il fatto di viaggiare ti fa vedere una cultura tutta nuova che molte volte ti fa capire tanto su una determinata lingua.

Detto ciò, voglio darti alcuni suggerimenti per cominciare ad imparare l’hindi. Fai un po’ di pratica con qualche lezione. Quando si inizia a imparare l’hindi, una buona idea è avere una guida, e ci sono molte opzioni gratuite. Vuoi altri suggerimenti? Ascolta la radio hindi ed i podcast. Guarda i programmi TV hindi. Incontra persone di lingua hindi.

Se a tutto ciò accompagni un corso che sia di gruppo o in autonomia, in poco tempo sarai in grado di padroneggiare la lingua. Anzi, una volta che avrai acquisito un minimo di vocabolario ti consiglio di fare un viaggio dove si parla l’hindi. Guarda che avrai diverse alternative e tanti posti dove imparare l’hindi. Comunque, qualsiasi luogo sceglierai io ti consiglio di farlo e vedrai come ti sarà utile. Intanto se sei curioso puoi iniziare a vedere quali sono le frasi più utilizzate in hindi.

Impara l’hindi con l’app di italki

Impara l’hindi con l’app di italki

Solo parlando con un madrelingua, accuratamente selezionato in termini di competenze e capacità di insegnamento, si può davvero parlare online in modo corretto e fluente. Qui puoi davvero capire e imparare le regole e la grammatica della lingua hindi, oltre ad esercitarti. Infatti, fare una lezione online con un madrelingua ti consente di chiarire eventuali dubbi, ascoltare la pronuncia esatta, migliorare la grammatica e avere un feedback immediato per quanto riguarda la terminologia e la pronuncia. Tutto ciò è possibile farlo comodamente da casa, in modo personalizzato e secondo i tuoi ritmi e le tue esigenze.

Infatti, non si tratta di un semplice corso di gruppo come tutti gli altri ma di avere a disposizione un tutor online o un insegnante privato, con cui si può imparare più velocemente, con un feedback immediato e con un programma personalizzato. Sei tu che puoi scegliere gli orari a te più comodi anche in base alle tue disponibilità. Inoltre, è possibile fare una lezione di prova, che ti consente di capire qual è il tutor o l’insegnante più adatto alle vostre esigenze.

Ora quindi, non ti resta che scegliere l’insegnante d’hindi più adatto ai tuoi bisogni, sperando di esserti almeno in parte utile in questa esperienza per imparare l’hindi dimostrandoti come può essere facile.

Naturalmente, con il tutor online o con l’insegnante privato, potrai confrontarti, decidere gli orari, come impostare la lezione ed essere immediatamente corretto. Infatti, imparare l’hindi sembra difficile ma in realtà se segui i consigli di un tutor e la nostra guida l’impresa ti risulterà facile. Grazie a un insegnante dedicato, è possibile concentrarsi sulla conversazione oppure conseguire anche certificazioni linguistiche valide a livello internazionale, se volete raggiungere livelli più elevati, e con tariffe decisamente più convenienti rispetto a una lezione in presenza.

Allora ciò che posso assicurarti è che disporre di un aiuto come italki con cui poter fare pratica quotidianamente aiuta moltissimo nell’apprendimento di una lingua. E considerando quanto è facile accedere a questo strumento nei ritmi frenetici delle nostre vite, è un vantaggio provarci. Dunque, affidati all’app di italki!

A questo punto, non resta che augurarti: buon Lavoro!

Related Posts