Guida completa per imparare l'italiano
Italiano

Guida completa per imparare l’italiano

Imparare l’italiano è il tuo grande obiettivo del 2022? Ottimo. Sei nel posto giusto perché questa guida per imparare l’italiano fa proprio al caso tuo. Molte persone si pongono la seguente domanda: “Come faccio a imparare l’italiano facilmente?” Se anche tu sei fra queste persone, sappi che tutto è possibile con un po’ di sforzo. Sicuramente, l’italiano è una lingua complessa, ma non impossibile da imparare.

In questo articolo cercheremo di esplorare alcune soluzioni e consigli utili per scoprire come imparare l’italiano una volta per tutte.

Guida per imparare l’italiano: la bellezza della lingua

A differenza di alcune lingue che si studiano per necessità, l’italiano attrae le persone per la sua bellezza. È molto comune sentir dire dagli studenti che vogliono imparare l’italiano perché attratti dalla sonorità, a detta loro, meravigliosa della lingua. Sicuramente, studiare una lingua per piacere e non per obbligo, è molto più stimolante. Tuttavia, più una persona si addentra nello studio della lingua italiana, più capisce che ci sono un’infinità di cose da imparare. L’importante è non demordere e avanzare passo dopo passo. D’altronde non stiamo parlando di una lingua impossibile da imparare! Con costanza e impegno non sarà così difficile dominare la lingua del Bel Paese.

In tutta onestà, acquisire le basi della lingua italiana non è così difficile. Il problema nasce quando le cose si fanno più complicate e in quel momento, c’è il rischio di abbandonare tutto. Di conseguenza, se non c’è più quell’amore iniziale, non c’è nemmeno una ragione per andare avanti.

Quindi, il primo passo per imparare l’italiano efficacemente è chiedersi il perché lo si faccia. Perché vuoi studiare l’italiano? In che modo questa lingua influenzerà la tua vita? Quali sono i benefici che puoi ricavare dallo studio di questa lingua? Tu e solo tu, devi stabilire cos’è importante per te perché solo in questo modo potrai avanzare nello studio. Ma, ricorda di essere chiaro e onesto con te stesso. Quanto più grande e chiaro è il tuo obiettivo, più facile ed entusiasmante sarà raggiungerlo.

Prima parola chiave: priorità

Prima parola chiave: priorità

Come in molte aree della vita, anche per lo studio vale la parola priorità. Ma che cosa si intende con priorità nello studio? Con questa guida per imparare l’italiano vogliamo aiutarti a capire che la priorità è necessaria per l’apprendimento. Quando ci addentriamo nello studio di una nuova lingua vogliamo solamente imparare e dominare tutto. Così, finiamo con il porre sullo stesso piano tutte le aree che comprendono lo studio. In questo modo, il vocabolario, la conversazione, l’ascolto, la scrittura e la grammatica hanno lo stesso peso. E se dopo un po’ di tempo ci rendiamo conto che ci manca il vocabolario, è un dramma. Ormai, lo sappiamo bene: il multitasking non funziona. Ce lo dicono tutti che è un falso mito da sfatare! E perché mai dovrebbe funzionare quando impariamo una lingua?

Facciamo un esempio pratico. Se ad un certo punto del tuo percorso di studio, ti rendi conto che non hai ancora acquisito abbastanza vocabolario, dagli priorità. Avere un buon vocabolario è importante per comunicare bene e sapersi spiegare senza equivoci di parole. Quindi, per un periodo di tempo determinato dai priorità a questo aspetto della lingua, concentrandoti al massimo. Non stiamo dicendo che il resto non conta, ma a volte è necessario rallentare in un’area per potenziarne un’altra.

Pertanto, creare un sistema in cui per un periodo dai priorità a un’area e successivamente a un’altra, ti fa migliorare l’italiano efficacemente. Quello che puoi fare è stabilire un tempo concreto in cui studierai solo quello. Prendiamo come esempio il vocabolario. Puoi decidere di dedicare 2/3 settimane a studiare il vocabolario attinente alla casa, annotando tutti i termini nel tuo quaderno cartaceo o virtuale. Ma, per memorizzarlo in modo efficace, crea frasi brevi o molto brevi, per intenderci soggetto-verbo-complemento, contestualizzandole. A lungo termine questa tecnica ti porterà risultati incredibili.

Seconda parola chiave: ripetizione

Ebbene sì, la ripetizione è un’altra tecnica che può sembrare noiosa, ma è efficace. Ti sei mai accorto che tecniche usano alcune app per sviluppare l’acquisizione delle lingue? Molte di loro si basano sulla ripetizione. Infatti, dopo aver studiato alcuni concetti, ti ripropongono quello che avevi studiato all’inizio del percorso. Questo perché, se un’informazione viene ripetuta poche volte in tempi lunghi, la memorizzazione a lungo termine è più facile.

In breve tempo, la nostra mente dimentica un’alta percentuale di quello che leggiamo. Purtroppo, è una triste realtà. Malgrado ciò, esistono delle tecniche che possono venirci in aiuto. È fondamentale programmare una ripetizione di ciò che si è imparato con tanto sforzo. Riprendiamo l’esempio del vocabolario della casa. Immagina di aver imparato molti termini, alcuni difficilissimi. In breve tempo, ti dimenticherai tutto se non programmi una revisione ogni X settimane. Forse, ti sembrerà di non progredire perché continui a ritornare a studiare quello che hai già imparato. Ma è solo un’illusione e con il tempo ti renderai conto di quanto la tecnica della ripetizione sia efficace. Ti è mai capitato di dire “So come si dice, l’avevo studiato, ma ora non ricordo”? Bene, il fatto di ripetere serve a contrastare questa frustrante sensazione di dimenticare tutto.

Ecco alcuni consigli pratici per rendere la ripetizione piacevole:

  1. Programma una giornata ogni quindici giorni in cui decidi di rileggere i tuoi appunti per rinfrescare gli argomenti studiati. Rendi questo studio attivo, applicando concretamente quanto studiato, creando frasi che possano esserti utili. Alla fine, avrai creato un vero e proprio dizionario personalizzato!
  2. Se leggi un articolo, un libro, o guardi un film, fai un riassunto e rileggilo così rinfrescherai la memoria.
  3. Usa quello che hai imparato, parlando con i nativi.

Terza parola chiave: networking

Collegandoci all’ultimo punto “parla con i nativi”, creare un proprio network italiano porterà grandi benefici. Sicuramente, se hai già visitato l’Italia, avrai notato quanto sia stimolante per l’apprendimento fare un’immersione nella lingua. Oggigiorno, grazie all’aiuto della tecnologia è possibile ricreare contesti che permettono questa immersione linguistica.

Quindi, come imparare l’italiano attraverso un network? Di seguito ti diamo alcuni suggerimenti.

  • Partecipa agli eventi che vengono organizzati il cui tema è l’Italia. Per esempio: la festa del cinema italiano, la settimana della lingua italiana nel mondo, la settimana della gastronomia italiana, ecc.
  • Leggi giornali, settimanali, libri in italiano. In rete, puoi trovare moltissimi giornali italiani gratuiti da consultare ogni volta che vuoi. Sfrutta questa risorsa per immergerti non solo nel contesto linguistico, ma anche nella realtà italiana. Un’altra cosa utile è ricercare alcune librerie che vendono libri in italiano. A volte questi luoghi possono essere una risorsa inestimabile perché frequentati da italiani.
  • A questo punto, il consiglio che ti diamo è: fatti degli amici italiani. Tu ti starai chiedendo “Facile a dirsi, ma come faccio?” Ancora una volta la tecnologia gioca a tuo favore. Cerca gruppi di italiani che vivono nella tua città e proponi loro di incontrarvi. Puoi creare così uno scambio linguistico. La lingua è il nostro mezzo di comunicazione e praticarla è la chiave del successo. Tuttavia, molte volte è necessario uscire dalla propria comfort zone e parlare senza paura. È importante lasciarsi andare e anche se si sbaglia, che problema c’è? Grazie agli errori, impariamo di più e possiamo migliorarci.
  • Prendi l’iniziativa e crea un gruppo di conversazione usando delle app, come per esempio Meetup. Puoi creare un evento stabilendo il luogo, l’ora e lo scopo dell’incontro. Così, avrai la possibilità di conoscere non solo gli italiani, ma altre persone che come te stanno imparando questa lingua.

Ultima parola chiave: divertimento

Ultima parola chiave: divertimento

In questa guida completa per imparare l’italiano manca un concetto magico: il divertimento. Se lo studio diventa noioso, non c’è verso: possiamo passare ore e ore a studiare, ma non ci entra nulla in testa. Imparare l’italiano deve essere un qualcosa che ti dà piacere, allegria, non un peso. Ovviamente, ognuno di noi sa che cosa ci può creare questa sensazione di piacere e leggerezza. Quindi, è importante ricercarla anche quando si studia una lingua. Per esempio, puoi associare l’italiano con un tuo hobby, approfondendolo, cercando solo materiale in italiano. Oppure, puoi riguardare la tua serie preferita in italiano. Puoi anche rileggere il tuo libro preferito in italiano e vedere se ci sono differenze sostanziali tra le lingue. Insomma, è utile cercare il proprio piacere e affiancarlo allo studio della lingua italiana per rendere tutto più leggero.

Ad essere sinceri, è molto importante associare il piacere allo studio della lingua e condividere i progressi con qualcuno. Nella nostra piattaforma, hai a disposizione un professore di italiano specializzato che ti può aiutare a migliorare le tue conoscenze linguistiche. I nostri professori vanno incontro alle esigenze degli alunni per creare un ambiente stimolante e divertente. Con loro non ti sentirai mai giudicato. Anzi, loro sono a tua disposizione per chiarire ogni dubbio.

Per trovare ulteriori stimoli ti invitiamo a leggere: cartone italiano per imparare l’italiano.

Related Posts