Imparare la lingua inglese dormendo
Inglese

Imparare la lingua inglese dormendo

Imparare una lingua straniera è sempre un’ottima idea per mantenere attivo il nostro cervello e ampliare le nostre conoscenze. Come già sai, l’inglese è una delle lingue più parlate e usate al mondo. Tuttavia, per molte persone rappresenta uno scoglio difficile da affrontare. E se ti dicessimo che è possibile imparare l’inglese dormendo, ci crederesti? Ebbene sì, degli studi condotti hanno dimostrato che è possibile imparare nuovi vocaboli durante la fase del sonno. Quindi, vediamo come mettere questo studio in pratica, adattandolo all’inglese.

Dalla teoria alla pratica: imparare l’inglese dormendo

Sembra una cosa impossibile, eppure imparare l’inglese dormendo è possibile. L’apprendimento di una nuova lingua dipende sostanzialmente dall’apprendimento di un nuovo vocabolario e di nuove strutture linguistiche. Va considerato che questo vale sia per l’apprendimento della lingua madre da bambini, che durante l’acquisizione di altre lingue in fase adulta. Negli ultimi vent’anni sono stati svolti vari studi che dimostrano come il sonno possa svolgere un ruolo importante nell’apprendimento delle lingue. Infatti, sembra che il sonno faciliti la memorizzazione e l’integrazione di parole appena apprese negli adulti.

Prima di entrare nella pratica, cerchiamo di capirne qualcosa in più di questi studi. Nello specifico, ci focalizziamo su uno studio svolto all’Università di Zurigo.  Alcuni studiosi hanno dimostrato che durante il sonno, nuove parole straniere e le loro traduzioni possono essere imparate. Nello specifico, l’esperimento si è svolto con un gruppo di persone madrelingua tedesca a cui si sottoponeva l’ascolto di parole in olandese. Queste dovevano essere state apprese durante il periodo di veglia. Il risultato finale è stato che le persone che riascoltavano queste parole nel sonno, riuscivano a memorizzarle e a ricordarle una volta svegli. Incredibile vero? Tuttavia, questo è applicabile a ogni lingua, inglese compreso.

È tutto oro ciò che luccica?

Fin da subito, chiariamo alcuni aspetti. Fai attenzione alle false aspettative che suscitano queste scoperte. La bacchetta magica esiste solo nei cartoni e nei film fantascientifici! In fin dei conti, se non studi e non ti sforzi, nessuno può mettere magicamente nel tuo cervello una nuova lingua. Giusto? Infatti, una premessa che tutti gli studi in materia fanno è la seguente: si memorizzano le parole precedentemente studiate.

Quindi, si tratta di potenziare la parte lessicale, non la lingua nel suo complesso. Tuttavia, il vocabolario va studiato e alimentato quotidianamente, e durante il riposo puoi fissarlo nella tua memoria. Se ci pensi, è grandioso. Ma ricorda che la costanza è la chiave vincente. Se non sei costante, non esistono formule magiche.

Pertanto, è necessario tenere a mente alcune accortezze per applicare la strategia dello sleeping learning efficacemente.

  1. Non puoi usare questa tecnica per apprendere nuove nozioni, ma solo per consolidare quelle già apprese durante lo studio giornaliero. Con questo in testa, ricorda che l’apprendimento notturno può funzionare bene per ripassare i vocaboli di una nuova lingua. Inoltre, serve a memorizzarli a lungo termine (è stato comprovato!).
  2. Le registrazioni vanno ascoltate in una fase specifica del sonno. In particolare, durante la fase di sonno profondo, per intenderci non la fase REM. Si consiglia di ascoltare l’audio a un volume basso, per non compromettere il riposo. Infatti, se veniamo disturbati durante questa fase di sonno profondo, il cervello non riesce a memorizzare le informazioni registrate durante il giorno. Sì, hai letto bene, durante il giorno. Perché ricorda che l’audio che ascolterai dovrai già conoscerlo, non deve essere del materiale nuovo.

Il sonno è sacro, ma anche proficuo

Il sonno è sacro, ma anche proficuo

Ovviamente, non si è costretti ad ascoltare l’inglese mentre si dorme. Il sonno è sacro e ne siamo consapevoli. Tuttavia, se il tuo obiettivo è quello di migliorare la lingua inglese, usare la tecnica dello sleeping learning può fare al caso tuo. Ammettilo, imparare l’inglese dormendo, è il sogno proibito di tutti. Immagina, svegliarti la mattina e realizzare di avere memorizzato le parole apprese durante lo studio giornaliero. Che meraviglia!

Scendiamo in campo

Passiamo ora alla pratica. Finora, ti abbiamo detto quali sono i vantaggi di questa tecnica e che non si realizza magicamente. Vediamo quindi cosa fare nella pratica.

Per prima cosa, scegli il materiale che vuoi consolidare e memorizzare. Per esempio:

  • la lista dei verbi irregolari in inglese (sì, quelli che scordi sempre perché sono tanti);
  • idioms: gli anglofoni usano tanti idioms ed è fondamentale conoscerli per capire e comunicare;
  • phrasal verbs: ecco l’ennesimo incubo di chi vuole imparare l’inglese. I phrasal verbs sono tanti, hanno significati diversi e sono super usati. Memorizzarli è un vantaggio da non sottovalutare;
  • falsi amici: in inglese, così come in altre lingue, esistono vari falsi amici. Vuoi un esempio molto semplice? Library non significa libreria, bensì biblioteca;
  • vocaboli relazionati alla tua area lavorativa o di studio.

Scegli quale punto vuoi migliorare e poi studia del materiale relazionato. Per esempio, se decidi di voler migliorare la tua conoscenza dei phrasal verbs, fai una lista da studiare ogni giorno. Piccolo spoiler: non esagerare, cioè non fare liste di 50 phrasal verbs da memorizzare in un giorno. Dunque, fai una scelta ragionata e cosciente, altrimenti ogni sforzo sarà invano. Una volta creata la tua lista e applicati i phrasal verbs scelti in alcuni contesti, creando delle frasi, leggili a voce alta. Poi, registrati e ascoltati. Se hai dubbi sulla pronuncia cerca delle registrazioni fatte da madrelingua e ascoltale. Successivamente, registrati nuovamente e salva la registrazione.

Alcuni accorgimenti

Ti ricordi che prima abbiamo detto che le registrazioni vanno ascoltate in una fase specifica del sonno? Vale a dire quando il sonno è più profondo e questa fase inizia circa un’ora dopo essere andati a dormire.

Dunque, ti consigliamo di registrare un audio che all’inizio abbia circa un’ora di silenzio e in seguito la registrazione che vuoi memorizzare. Riprendiamo il nostro esempio. In questo caso, lascerai un’ora di silenzio e poi, inizierai a registrare i phrasal verbs da memorizzare. Questo passaggio, ti servirà per assicurarti che l’audio registrato parta esattamente quando ti sei già addormentato/a.

Se hai registrato l’audio nel computer, ricordati di trasferirlo nel cellulare. Per non essere disturbato durante il sonno, ricordati di mettere il cellulare in modalità area. Prima di addormentarti, assicurati di far partire l’audio. All’inizio non sentirai nulla perché ci sarà un’ora di silenzio, così hai il tempo per addormentarti. Poi, la tua voce inizierà a farsi sentire, ma tu non dovrai fare nulla, solo dormire. Ah, ricordati di mettere un volume basso, per non svegliarti bruscamente. Prova a ripetere questo esercizio per almeno tre notti consecutive e il risultato ti stupirà. E, that’s it! Vedi, non è impossibile imparare l’inglese dormendo.

Ulteriori esempi

Immagina che il tuo obiettivo sia quello di aumentare i vocaboli attinenti alla moda perché ti stai specializzando in quest’area. Che cosa dovrai fare inizialmente? Innanzitutto, seleziona il materiale che vuoi imparare. Ricorda, non puoi imparare tutto in un giorno. Quindi, scrivi una lista dettagliata di vocaboli. Crea delle frasi per poterli usare nella pratica. Poi, registrati e successivamente ascolta dei madrelingua che usano questi vocaboli. In questo link puoi trovare uno spunto.

Una volta ascoltata la pronuncia, registrati nuovamente, ma lasciando un’ora di silenzio iniziale. La sera, quando ti corichi a letto, ricordati di accendere la tua registrazione. Quando sarai nella fase di sonno profonda, la tua voce inizierà a parlare e la mattina, la magia sarà realizzata. Ascoltare l’inglese mentre si dorme, è una tecnica veramente efficace per velocizzare la memorizzazione.

Supporto necessario

Supporto necessario

Per memorizzare le parole, imparare l’inglese dormendo è un trucco che può migliorare sostanzialmente le tue conoscenze. Tuttavia, per raggiungere un buon livello della lingua, non basta memorizzare una serie infinita di parole. I nomi, i pronomi, gli avverbi, le congiunzioni, i verbi sono parti fondamentali per costruire le frasi. Dunque, se vuoi avere dimestichezza con la lingua inglese, è importante imparare anche questo. Come è stato detto, memorizzare una serie di parole è molto utile, ma bisogna saperle contestualizzare. Quindi, divertiti a creare frasi, brevi testi utilizzando tutto quello che hai imparato mentre dormivi. Se sbagli pazienza, è normale!

Probabilmente, ti starai chiedendo come puoi capire se stai sbagliando o no. Abbiamo la soluzione che fa al caso tuo. Prima di tutto, crea i tuoi testi e poi entra in contatto con un nostro professore di inglese . I nostri professori ti forniranno tutto il supporto e l’aiuto necessario per chiarire i tuoi dubbi. E non solo. Imparare l’inglese nella nostra piattaforma si rivelerà la soluzione ottimale per chiarire ogni dubbio, per imparare una volta per tutte la lingua inglese. Come è stato notato all’inizio, l’inglese è una delle lingue più parlate e usate al mondo, quindi dominarla è fondamentale. Nella nostra piattaforma, attraverso i nostri professori potrai finalmente sorpassare ogni barriera e risolvere definitivamente i tuoi problemi e dubbi.

Riassumendo, affidandoti a un insegnante di inglese presente nella piattaforma, potrai raggiungere il livello d’inglese da te desiderato. Se vuoi continuare a migliorare il tuo livello, ti invitiamo a leggere l’articolo “Come leggere un libro in lingua inglese[CP1] ”. Troverai altri spunti di riflessione e suggerimenti per non fermarti mai nell’apprendimento della lingua inglese. Quindi, non ci resta che augurarti buono studio!

 

Related Posts