Imparare l’inglese leggendo libri: è una cosa che funziona?
Inglese

Imparare l’inglese leggendo libri: è una cosa che funziona?

Leggere è una delle attività umane più interessanti e divertenti perché, apprezzando i temi trattati dallo scrittore, ci permette di arricchirci culturalmente e, aumentando le nostre conoscenze linguistiche, di migliorare anche la nostra capacità di scrivere in modo logico e strutturalmente corretto.

La lettura ci dà soprattutto la possibilità di ampliare il lessico e di apprendere espressioni più complesse specialmente se stiamo leggendo un testo scritto in una lingua straniera; a tale scopo, per avvicinare gli allievi alla lettura di libri in inglese, attualmente molti testi scolastici presentano brani, brevi racconti, estratti da romanzi o storie famose e poesie. La scelta della tipologia di scrittura dipende dal livello di studi di ciascun allievo:

Ad un livello iniziale, lo studente sarà incoraggiato a leggere facili testi per coglierne il significato globale e, guidato dall’insegnante, potrà riconoscere e consolidare termini e frasi che ha già incontrato nell’ascolto dei dialoghi.

Ad un livello intermedio, nella lettura di brani, brevi storie, email, semplici articoli e messaggi personali, lo studente, guidato dal docente, cercherà di comprenderne alcune informazioni dettagliate e ne fisserà le strutture linguistiche di base.

Ad un livello superiore e avanzato, lo studente, leggendo testi più elaborati, potrà arricchire il suo lessico, incontrare forme sintattiche idiomatiche, e, soprattutto, apprezzare le tematiche espresse e sviluppate dallo scrittore. In questa fase all’alunno saranno proposte letture più difficili come racconti, pagine di romanzi classici della letteratura inglese, articoli dei principali giornali e riviste inglesi, poesie, testi di canzoni famose, ecc.

Leggere significa interpretare dei segni grafici sulla carta, ma, rispetto alle abilità orali, ascoltare e parlare, presenta delle difficoltà oggettive: il parlante, infatti, dialoga con delle persone presenti, è aiutato a comprendere e ad esprimersi al meglio grazie ai suoi interlocutori, ai loro gesti, alla loro mimica facciale. La lettura, invece, è spesso un’attività solitaria, quindi la lingua usata nei testi deve essere chiara e ben organizzata in tutte le sue funzioni e nell’uso delle forme sintattiche e del lessico.

Dato per scontato che gli studenti sono in grado di leggere e comprendere brani scritti nella loro lingua madre, dobbiamo considerare che la pratica della lettura in inglese può presentare delle difficoltà di tipo linguistico, psicologico e cognitivo: tra le incertezze linguistiche rientra la comprensione corretta dei vocaboli, del lessico; spesso, se nel testo ci sono troppe parole sconosciute, il lettore smetterà di leggere. In questo caso l’insegnante dovrà aiutarlo a dedurre il significato dei termini nuovi dal contesto, a identificare le parole chiave e le frasi idiomatiche. Sarà anche opportuno rivedere le strutture grammaticali già apprese, l’uso dei verbi, degli avverbi e delle congiunzioni, tutti elementi formali utilizzati nella stesura di un testo scritto.

Dunque, la lettura è un lavoro, spesso uno svago, un hobby individuale, pertanto lo studente, ad uno stadio intermedio, sarà solo davanti alla pagina scritta; in questo caso, per superare qualche difficoltà, dovrà svolgere degli esercizi in classe. Una forte motivazione è alla base della scelta dei libri da leggere e un insegnante qualificato potrà guidare l’allievo in questa fase: i testi vanno scelti tenendo conto dell’età degli allievi, dei loro interessi, della loro formazione scolastica e culturale.

Inizialmente i brani scelti devono avere argomenti interessanti ed essere strutturalmente semplici; non vanno sottovalutate le difficoltà culturali legate alle tradizioni, alle usanze tipiche del paese straniero, spesso nei testi inglesi si trovano espressioni particolari, chiare per un inglese, ma strane e incomprensibili per un lettore di un’altra lingua. Per colmare queste lacune bisognerebbe acquisire una buona conoscenza dell’ambiente del paese straniero, dei suoi usi e tradizioni proprio attraverso la lettura di giornali, riviste, romanzi.

Per migliorare gradualmente la capacità di saper leggere correttamente, gli alunni, con l’aiuto di tutor madrelingua o in classi tradizionali, dovranno sviluppare abilità specifiche fondamentali:
Fare previsioni su quanto stanno per leggere analizzando l’introduzione al testo, i titoli dei capitoli o dei paragrafi, gli indici, ecc.
Esercitare l’abilità di Skimming: cioè scorrere rapidamente il brano per cogliere velocemente i fatti più rilevanti che saranno riconsiderati in un secondo tempo.
Sviluppare l’abilità di Scanning: cioè rileggere il testo per cercare dei particolari specifici, dei dettagli minuziosi.
Focalizzarsi sul contesto della storia, del racconto: essere in grado di cogliere il significato dei vocaboli nuovi e/o delle espressioni idiomatiche proprio in base alla situazione in cui vengono presentate.

Nella pratica della lettura di testi in lingua inglese bisogna distinguere due tipi di attività:

La lettura intensiva normalmente si svolge in classe sotto la supervisione dell’insegnante ed è legata all’acquisizione di un buon bagaglio lessicale e all’assimilazione di forme sintattiche idiomatiche. In una fase elementare agli alunni saranno proposti facili brani, racconti, poesie con belle illustrazioni che ne facilitano la comprensione

La lettura estensiva viene attuata individualmente a casa dallo studente e può basarsi su una sua scelta personale, per motivi di studio o di lavoro, oppure rappresenta un momento di consolidamento di quanto appreso nella fase audio-orale.

Molte sono le esercitazioni, scritte e orali, tese ad accertare la comprensione di quanto letto: questionari orali e scritti, dibattiti individuali o in gruppo, domande fattuali, domande inferenziali, riassunti, commenti personali sui contenuti dei testi.

Per incentivare la lettura estensiva il docente può raccogliere articoli interessanti tratti da giornali e riviste, oppure può incoraggiare la classe a fornirsi di una biblioteca di libri adeguati al livello degli allievi. E’ importante che lo studente impari presto a tralasciare la lingua madre e a comprendere il testo in inglese senza tradurre tutto alla lettera.

E’ anche importante proporre testi che non siano né troppo facili, né troppo difficili; a volte, lo studente può leggere un libro in inglese che aveva precedentemente letto nella versione della sua lingua nativa e, ovviamente, in questo caso, la comprensione sarà più facile perché il lettore ne conosce già il contenuto.

Oggi, grazie alle nuove tecnologie informatiche, il Web offre molte opportunità di studio e miglioramento della lingua inglese la cui padronanza è certamente un pilastro basilare della comunicazione in un mondo globalizzato. Ad esempio, utilizzare gli e-readers e i tablet può facilitare l’apprendimento in quanto, se non si conosce il significato di un vocabolo, solo cliccando su di esso, si avrà la definizione, su un Kindle si possono aggiungere nuove parole ed ampliare il proprio vocabolario che viene salvato e conservato nel device.

Sappiamo bene che nell’apprendimento delle lingue è molto utile avere degli scambi con speaker madrelingua sia nella fase audio-orale, ascolto e produzione di messaggi e dialoghi in situazione, sia nella lettura e nel consolidamento delle forme strutturali e dei vocaboli. Sulla nostra piattaforma educativa italki, con la supervisione di tutor madrelingua esperti e disponibili, potrete esercitarvi nella lettura di testi via via più impegnativi e svolgere esercizi di vario tipo per valutare quanto appreso.

Inoltre, i nostri insegnanti vi seguiranno in modo individuale (one-to- one classes) o in piccoli gruppi, suggerendovi quali libri leggere in base al livello di preparazione da voi raggiunto. Vi sentirete sempre a vostro agio grazie al sostegno dei nostri esperti pronti ad aiutarvi in ogni momento delle attività didattiche che saranno personalizzate in base ai vostri interessi e bisogni. Entrate nel nostro sito italki e richiedete una delle nostre lezioni online di prova.

Se ti è piaciuto questo articolo, ti consigliamo di continuare a leggere Imparare l’inglese con i film: dove trovarli

Related Posts