Community Web Version Now Available
erica
tronoco del genere settecentesco hi there! i can't understand the meaning of this espression. context: anche il romanzo del periodo romantico si innesta saldamente SUL TRONCO DEL GENERE settencentesco. thanks.
Oct 26, 2012 1:28 PM
2
0
Answers · 2
È un modo (figurato*) di dire che il romanzo del periodo romantico è parte integrante del genere (letterario) settecentesco. (*Un innesto è una pianta costituita da un "nesto" saldato su "un portainnesto". In questo caso il "nesto" sarebbe il romanzo romantico, e il "portainnesto", il "tronco" su cui si saldano i diversi tipi di letteratura dell'epoca, sarebbe il genere settecentesco). It's a figurative way to express that the novel of the romantic period clearly belongs to the "settecento" literary genre. A graft is a plant composed by a scion (innesto) firmly inserted on a rootstock (portainnesto/soggetto). In this case, the "scion" would be the romantic novel and the rootstock, the "trunk" on which the different literary styles of that period are inserted, is the "genere settecentesco"). Hope it helps.
October 26, 2012
Con l’inizio del settecento, lo stile Barocco, che fu lo stile predominante nel XVII sec., si trasforma nell’esaltazione delle forme decorative nel Barocchetto o Rococò. Nei primi anni del secolo il mobile perde la rigorosità nella struttura e assume forme slanciate e involute, grazie soprattutto ad una decorazione che si basa su motivi di svolazzi, ghirigori, riccioli e conchiglie. Nel primo settecento è ancora l’intaglio la tecnica predominante, ed arriva all’apogeo dell’eccesso e del virtuosismo in questo periodo. L’intarsio nel XVIII sec. compare nel mobile con legni pregiati e particolarmente raffinati come il palissandro, il legno di rosa, il violetto, il noce d’india, ecc. In questo periodo si perfeziona la tecnica del taglio del legname, con l’utilizzo di legni pregiati che non potevano essere sprecati, sia per il costo che per la rarità; gli spessori dei piallacci potevano variare da 1mm. ai 3 mm. a seconda della necessità. Il tronco era segato manualmente e dovremo aspettare gli inizi del XIX sec. per ottenere listrature più sottili, attraverso l’utilizzo dei primi macchinari per la tranciatura del tronco. La listratura si adattava benissimo al mobile settecentesco, che era costruito di un ossatura di legno povero e possedeva forme mosse e molto accentuate poi rivestito con impiallacciature di legni pregiati che si prestavano al meglio per le curve e le bombature del mobile. La tarsia usufruiva dell’impiallacciatura usandola per ottenere delle policromie più complesse con la tecnica dell’intarsio a incastro, oppure di tagli particolari dei legni (a fetta di salame o a lisca di pesce) creando delle decorazioni, che caratterizzarono questo periodo storico. Nel corso del settecento, con la fine dell’epoca del Rococò e l’avvento del Neoclassicismo lo stile dei mobili (e di conseguenza la tarsia) cambia genere, passando dai motivi di ceste, riccioli, conchiglie e ghirigori, alla riscoperta delle forme classiche. Nella (figura 10) piccolo tavolo rotondo
October 26, 2012
erica
Language Skills
Chinese (Mandarin), Italian
Learning Language
Italian