Zoé
Come posso sapere quando usare il suffisso "-ino" o "-etto"? Sono intercambiabili? Il mio libro spiega che tutte e due aggiungono lo stesso significato di piccolo però con un giudizio positivo. Cenetta/Cenina Vestitino/Vestitetto Viaggino/viaggetto paesino/paesetto O magari dipende dal suono?
Oct 28, 2018 12:53 AM
Answers · 4
Dipende molto dalla parola che usi, in generale spesso -ino da un senso di diminuzione dell'importanza come nel caso di cenina. Invece -etto ci racconta qualcosa di piccolo ma migliora il significato come nell'esempio di cenetta. In ogni caso non direi mai vestitetto, non è proprio usata come parola nella lingua italiana. Spero di averti aiutato!
October 28, 2018
Ciao Clara, esistono altri suffissi che vengono utilizzati come "diminutivi": ad esempio 'caldo' diventa 'calduccio'. Non esiste una regola generale su quando utilizzarli perché sono puramente estetici, servono quindi ad abbellire la frase.
October 28, 2018
In realtà non c'è una regola per capire quando usare -ino o quando usare -etto. Hanno più o meno la stessa funzione. Alcune parole suonano meglio con -ino, altre con -etto In riferimento ai tuoi esempi, si dice "cenetta", "paesino", "vestitino", "viaggetto"
October 28, 2018
La definizione esatta è diminutivo ed indica sia qualità di piccolezza ma anche affetto o intimità. fanno parte di questo gruppo anche -uccio -ello ti consiglio di dare un occhiata a questa pagina di Wikipedia: https://it.wikipedia.org/wiki/Alterazione_(linguistica) talvolta l'applicazione di un diminutivo crea una nuova parola con un significato completamente diverso: matto/mattino in questo caso si parla di falso derivato.
October 29, 2018
Still haven’t found your answers?
Write down your questions and let the native speakers help you!
Zoé
Language Skills
English, French, Italian, Quechua, Spanish
Learning Language
English, French, Italian