Corso di hindi online con livello b2
Hindi

Corso di hindi online con livello b2

Stai imparando l’hindi e hai bisogno di raggiungere il livello B2? Allora mettiti comodo perché sei nel posto giusto.

In questo articolo ci concentremo sull’apprendimento dell’hindi e su come puoi raggiungere i tuoi obiettivi. Innanzitutto devi sapere che lo studio dell’hindi è un percorso molto affascinante per noi occidentali. Una lingua dolce e melodica che saprà come conquistarti sin dalla prima lezione. Se hai necessità di imparare l’hindi e ottenere il livello b2, ti consigliamo di iscriverti ad un corso online. Farti seguire da un professore madrelingua, infatti, può fare davvero la differenza.

Imparare l’hindi: parti dalle basi

Sapevi che l’hindi è una delle lingue più parlate al mondo per numero di parlanti? Ebbene sì, l’hindi si trova in quarta posizione subito dopo cinese, inglese e spagnolo. Impararla ti permetterà di aprire le porte di una cultura millenaria, che cambierà la tua vita. Inoltre, l’India è una potenza ecomica in rapidissima ascesa, per cui imparare l’hindi può essere utile anche sul piano professionale.

Se hai intenzione di imparare l’hindi, devi partire dalle basi. Comincia con lo studio della grammatica e dell’alfabeto Devanagari per comprenderne la scrittura. Procedi poi con la fonetica e l’apprendimento della pronuncia. Ma andiamo per gradi.

Alla scoperta dell’alfabeto Devangari

Alla scoperta dell’alfabeto Devangari

Il Devanagari è un alfabeto abugida, ovvero dove ogni segno non rappresenta una lettera ma una sillaba. Questo è dovuto alla presenza della vocale inerente (una A breve nel caso dell’hindi), che accompagna ogni consonante. Ad esempio, la lettera B si pronuncia “ba”. Lo si può riconoscere da una linea orizzontale superiore che corre sopra le lettere, ogni tanto superata da elementi ricurvi.

Il Devanagari conta 44 lettere, di cui 11 vocali e 33 consonanti. L’elevato numero di vocali è dovuto al fatto che ognuna è doppia, essendo distinte, sia nella pronuncia che nella scrittura. Le vocali hanno due forme diverse graficamente:

  • una forma estesa, che viene usata quando la lettera si trova ad inizio di parola o è preceduta da un’altra vocale;
  • una forma semplificata, chiamata diacritica, che può essere scritta dopo la consonante.

Le consonanti, invece, sono divise in gruppi in base al modo in cui si utilizzano bocca e gola per pronunciarle. Ad ogni modo ti consigliamo di studiare l’alfabeto Devangari con attenzione, essendo diverso dal nostro. Ma non lasciarti scoraggiare: con impegno e dedizione tutto è possibile. Inoltre, sembra che lo studio di questo alfabeto aiuti a risvegliare ed a potenziare i centri energetici (Chakra) del corpo umano. Provare per credere!

Fai attenzione alla grammatica

Se vuoi imparare l’hindi, devi assolutamente acquisire le nozioni fondamentali della grammatica. Può essere utile partire dalla costruzione di frasi semplici e dallo studio delle funzioni grammaticali più simili alle nostre. Ti consigliamo di acquisire familiarità con sostantivi, pronomi e verbi. In lingua hindi tutti i nomi hanno un genere: maschile o femminile. Esistono alcune norme che valgono solitamente per il riconoscimento del genere dei sostantivi:

  • sono maschili i verbi all’infinito e le lettere dell’alfabeto ad eccezione di इ (i), ई (ī) e ऋ (ṛ);
  • sono femminili in genere tutti i nomi dei fiumi, tranne सिंधु (siṃdhu) e ब्रह्मपुत्र (brahmaputra);
  • sono maschili i nomi dei metalli e dei gioielli, mentre sono femminili i nomi dei cibi cotti;
  • sono prevalentemente maschili i nomi che terminano in उ (u), ऊ (ū) e व (va).
  • sono prevalentemente femminili i nomi che terminano in इ (i), ई (ī) e इया (iyā).

Naturalmente, come in tutte le lingue, esistono delle eccezioni a questa regola. Per quanto riguarda le forme verbali, invece, i verbi hanno un funzionamento similare a quello delle altre lingue. Per avere una panoramica completa sulla coniugazione dei verbi, il nostro suggerimento è di far riferimento a materiali didattici e libri di testo.

Arricchisci il tuo lessico

Una volta che avrai familiarizzato con l’alfabeto e studiato le basi della grammatica, è il momento di tuffarti nel lessico. Comincia a stilare una lista delle parole più comuni, ascoltane la pronuncia e ripetile ad alta voce. Inizia da:

  • numeri
  • saluti
  • giorni della settimana
  • orari
  • cibi
  • mezzi di trasporto
  • nomi dei negozi

Definisci una lista di 500 parole: si stima che questo numero sia sufficiente per cavarsela in una conversazione. Uno dei trucchi che potresti provare è quello di imparare l’hindi dormendo. Studia durante il giorno alcune parole e ripetile ad alta voce. Registrati e riascolta l’audio nel sonno per un paio di giorni, magari utilizzando un’app. Ti accorgerai poi di aver memorizzato quelle parole! Cosa aspetti? Impara l’hindi mentre dormi anche tu!

La pronuncia: alcuni trucchi per allenarti

Per imparare l’hindi e migliorare la tua pronuncia, utilizza gli strumenti messi a disposizione dalla rete. Esistono, infatti, diversi canali su YouTube e podcast su Spotify dove potrai trovare contenuti interessanti. Un altro trucco utile per allenare la tua pronuncia in hindi è quello di ricorrere a un vocabolario online che riporti le pronunce corrette. Uno dei più famosi è HowToPronounce.

Se hai bisogno di un supporto, puoi confrontarti con un tutor madrelingua, che potrà correggerti e darti indicazioni precise. Hai in programma di imparare l’hindi per motivi lavorativi, accademici o di svago? Allora questa potrebbe essere la soluzione migliore per te. Poter contare su una strategia di apprendimento personalizzata per migliorare la tua pronuncia dell’hindi è davvero utile. Potrai fare progressi in tempi molto più rapidi.

Allenati guardando un film

Se sei un appassionato di cinema, i film sono un ottimo strumento per imparare una lingua. La ricca produzione cinematografica di Bollywood può fornire certamente degli ottimi spunti. Organizza delle serate a tema con gli amici e guarda un film in lingua originale con sottotitoli. La scelta è davvero ampia! Ecco alcuni film imperdibili.

  • ●       Guru: le vicende del film hanno inizio nel 1951 e seguono precisamente la storia del giovane Gurukant Desai che sogna di diventare un grande uomo di successo;
  • ●       Gangor: pellicola del 2010, racconta le vicende di un fotografo inviato speciale nel Bengala per documentare le tristi vicende delle donne della tribù locale;
  • ●       Jai Mummy Di: una commedia pop e divertente che racconta nello specifico la storia di due ragazzi alle prese con le rispettive famiglie ed in particolare con le madri, matrone indiane tra cui non scorre buon sangue;
  • ●       The Lunchbox: più recente, questo film del 2013 ambientato a Mumbai, segue le vicende di un’efficiente rete di fattorini, dando vita ad una singolare corrispondenza attraverso i cestini da pranzo;
  • ●       Barfi: è una delle pellicole indiane di maggior successo degli ultimi anni, che ha ricevuto anche una nomination agli Oscar come miglior film straniero. Interpretata magistralmente dall’attore indiano Ranbir Kapoor, la storia segue i conflitti amorosi del giovane Barfi, un ragazzo sordomuto.

La visione di questi film ti permetterà di immergerti nell’affascinante mondo indiano e comprendere meglio il fascino di questa popolazione.

Perché iscriverti ad un corso di hindi online con livello b2

Hai già imparato le basi dell’hindi e hai bisogno di fare uno step successivo? Iscriviti allora ad un corso di hindi con livello B2. I vantaggi sono davvero numerosi. Ti stai chiedendo cosa potresti imparare con un corso di hindi di livello B2? Di seguito una serie di buoni motivi per farlo.

  • Avrai acquisito tutti gli elementi grammaticali fondamentali dell’hindi standard;
  • Sarai in grado di comprendere testi di vario tipo (dalla stampa alla letteratura);
  • Avrai l’opportunità di ampliare notevolmente il tuo bagaglio lessicale;
  • Ti sentirai più sicuro in eventuali situazioni lavorative e potrai candidarti per ruoli che lo richiedono;
  • Potrai interagire con maggiore disinvoltura e spontaneità con i madrelingua;
  • Sarai capace di produrre testi semplici in hindi standard su diversi argomenti.

Impara l’hindi con un professore madrelingua

Iscrivendoti ad un corso online, potrai contare sul supporto di un professionista che ti seguirà passo dopo passo. Se sei impegnato tra studio e lavoro, potrai seguire le lezioni in base ai tuoi orari e comodamente da casa. Potrai usufruire di vari strumenti e contenuti per avere un’esperienza su misura. Un buon insegnante di hindi ti aiuterà ad imparare la lingua in modo più efficiente e ad ottenere velocemente il livello B2. Inoltre, potrete definire insieme gli argomenti, le tempistiche e gli obiettivi che intendi raggiungere. Al giorno d’oggi, diversi siti offrono corsi di hindi con insegnanti online. Questa soluzione è particolarmente apprezzata da chi cerca un programma di apprendimento flessibile ed efficace.

Scegli un corso di hindi online con livello B2 su italki

Scegli un corso di hindi online con livello B2 su italki

Sulla nostra piattaforma italki, troverai un team di professionisti a tua completa disposizione. Potrai scegliere il tuo professore di hindi, che progetterà con attenzione le tue lezioni. Questo ti aiuterà a capire gli aspetti più rilevanti di una cultura ricca di fascino. I vantaggi di imparare l’hindi con un corso online sono numerosi. Prima di tutto, potrai studiare secondo i tuoi ritmi e scegliendo gli orari per te più comodi. La possibilità di poter contare su un insegnante che ti supporta lungo il percorso è qualcosa di unico. Inoltre, gli insegnanti di hindi su italki ti coinvolgono in conversazioni quotidiane per fornirti un’esperienza pratica ed efficace. Su italki puoi scegliere tra più di 200 insegnanti di hindi! Potrai fare la tua scelta sulla base degli anni di esperienza dell’insegnante e delle recensioni ottenute dagli altri studenti.

Related Posts