Una lingua melodica e seducente, che affascina al primo ascolto. Il portoghese è una delle lingue più diffuse al mondo. Parlata da oltre 200 milioni di persone, è partita dal Portogallo per poi espandersi fino all’America Latina e all’Africa. Tra i Paesi dove si parla ci sono, infatti: il Brasile, l’Angola, Capo Verde, il Mozambico e São Tomé. La sua diffusione così capillare spinge tantissime persone a voler imparare il portoghese, per motivi lavorativi o per semplice curiosità. Se anche tu stai pensando di farlo, hai bisogno di partire dalle basi, ovvero dalla grammatica portoghese.

buoni motivi per imparare il portoghese

Ti stai chiedendo perché imparare proprio la lingua portoghese? Ci sono tanti buoni motivi per farlo ma oggi vogliamo concentrarci su 3 aspetti per noi molto importanti. Eccoli qui di seguito:

  • Prima di tutto, partiamo dai numeri, in quanto il portoghese è la nona lingua più parlata al mondo. Questo ti permetterà di avere maggiori opportunità sia nel tuo percorso di studi che nella tua vita professionale. Sappi che, ad esempio, è la prima lingua dell’emisfero sud e del subcontinente sudamericano. Inoltre, è la seconda lingua neolatina più parlata, dopo lo spagnolo, ed è in crescita costante.
  • Conoscere il portoghese ti aprirà le porte di una cultura ricca di fascino. Potrai capire meglio la letteratura, ma anche il cinema e la musica dei popoli che la parlano. Sono tantissimi, per esempio, gli autori brasiliani; basti pensare a José Saramago o Paulo Coelho.
  • È relativamente facile da imparare per noi. Sia l’italiano che il portoghese derivano dal latino, essendo lingue romanze. Ed è per questo che ritroviamo lo stesso ordine nella costruzione della frase e un lessico simile, per certi versi. Possiamo quindi dire che è certamente una lingua meno difficile per gli italiani rispetto al tedesco o allo svedese!

fferenze tra il portoghese brasiliano e quello europeo

Le principali varianti del portoghese, ossia europeo e brasiliano, differiscono in alcuni aspetti, come pronuncia, grammatica e lessico. Facciamo qualche esempio:

  • I nomi dei mesi o delle stagioni in brasiliano si scrivono in minuscolo, mentre in portoghese europeo si scrivono in maiuscolo (es. “dezembro”, “inverno” in Brasile, “Dezembro” o “Inverno” in Portogallo).
  • In Brasile si utilizza il você (voi) per dare del Tu. Per dare del Lei, invece, si usa o Senhor per un uomo o Senhora per una donna. In Portogallo però le cose cambiano: per dare del Tu si utilizza tu e non você. Se invece ti trovi in una situazione formale, puoi coniugare direttamente il verbo alla terza persona singolare.
  • Alcune parole sono completamente diverse. Ad esempio, per ordinare un caffè in Brasile si usa cafezinho mentre in Portogallo bica.

Le basi della grammatica portoghese

Le basi della grammatica portoghese

Come abbiamo detto, imparare il portoghese non è affatto impossibile. Oltre ad avere delle similitudini con la lingua italiana, presenta anche delle regole grammaticali analoghe allo spagnolo. Se conosci la lingua iberica, sarai quindi avvantaggiato nell’apprendimento.

Partiamo dal fatto che la struttura delle frasi è come la nostra. Infatti prevede prima il soggetto, poi il verbo e infine il complemento. Questo renderà più facile comporre una frase, una volta che avrai arricchito il tuo lessico.

Naturalmente, esistono anche delle regole diverse che dovrai necessariamente memorizzare. Per esempio, pur facendo parte delle lingue neolatine, la lingua portoghese si distingue per l’utilizzo di un tempo verbale particolare. Si tratta del congiuntivo futuro, utilizzato per esprimere una possibilità nel futuro. Per quanto riguarda i sostantivi, in portoghese possono essere di genere maschile o femminile. Non esiste un corrispettivo dell’inglese “it”, il neutro. Per formare il plurale, invece, nella maggior parte dei casi basta aggiungere una s, come avviene nello spagnolo o nell’inglese. Ciò si applica anche agli aggettivi e ai plurali, ovviamente con delle eccezioni. Gli aggettivi, come per l’italiano, seguono in genere il sostantivo. Concentrati anche sull’apprendimento dei pronomi: questi sono tra le prime cose che dovrai imparare in quanto li ritroverai praticamente in ogni frase, in ogni dialogo, in ogni testo.

Trova l'insegnante ideale per te

Su italki puoi trovare l'insegnate di spagnolo che fa al caso tuo tra una vasta scelta di insegnanti qualificati ed esperti. Prova subito un viaggio meraviglioso all'insegna dell'apprendimento!

Prenota una lezione di prova

La centralità dei verbi nella grammatica portoghese

Come per le altre lingue romanze, nel portoghese i verbi hanno un ruolo fondamentale all’interno delle frasi. Ciascun verbo possiede una radice invariabile (che si ottiene dall’infinito) e una desinenza. Questa varia in base al soggetto e al tempo della coniugazione. La maggior parte dei verbi portoghesi presenta una delle seguenti desinenze: “AR”,ERoIR”. Di seguito puoi trovare alcuni tra i verbi più popolari della lingua portoghese per ciascun gruppo.

  • AR: falar (parlare), dar (dare), levar (portare via), precisar (aver bisogno)
  • ER: ser (essere), ter (avere), fazer (fare), dizer (dire)
  • IR: partir (partire), ir (andare), vir (venire), unir (unire)

I tempi della coniugazione portoghese sono simili a quelli della coniugazione italiana. Tuttavia, come abbiamo visto, il portoghese possiede il congiuntivo futuro, che è usato per esprimere la possibilità di un’azione nel futuro. Per familiarizzare con la coniugazione portoghese, occorre certamente dedicarsi allo studio della grammatica portoghese.

I principali ausiliari sono, invece, “estar”, “ter” e “ser”. Devi sapere che “estar” viene utilizzato per descrivere una condizione temporanea o uno stato d’animo (ad esempio: “Estou cansado”).

Mentre il verbo “ser” indica una condizione permanente (es: “Sou italiana”).

Strumenti utili per lo studio della grammatica portoghese

La prima cosa da fare è certamente procurarsi un buon libro di grammatica portoghese per principianti. È una risorsa utile e un punto di riferimento anche in un secondo momento per un ripasso generale. In questo modo avrai modo di leggere e memorizzare gradualmente tutte le peculiarità della lingua. Una regola che ti consigliamo di seguire è di avere costanza nello studio. La regolarità è fondamentale se vuoi fare progressi. Sono tanti i contenuti che dovrai imparare: dalla coniugazione verbale all’utilizzo corretto dei pronomi. Al giorno d’oggi, si trovano tante risorse utili online, come app gratuite, podcast sulle lingue o canali YouTube dedicati. Ti basterà digitare su Google “grammatica portoghese” per averne un’idea. Una volta che avrai familiarizzato con la grammatica, potrai passare alla costruzione di un glossario. Questo ti consentirà di cominciare a formulare le prime frasi, le basi di un dialogo per intenderci. In seguito, potrai passare a frasi più complesse per comunicare efficacemente. Devi avere pazienza e non lasciarti scoraggiare dai primi errori.

Scegliere i contenuti giusti

Se sei un tipo curioso, non avrai difficoltà a cercare contenuti interessanti. Potrai cominciare, ad esempio, ad ascoltare musica brasiliana. Particolarmente ricca di generi, dal samba alla bossa nova, al funk carioca, la scelta è davvero ampia. Inoltre, cosa ne dici di guardare film e serie tv in portoghese nel tempo libero? Questo ti aiuterà sia nella comprensione che nell’apprendimento della pronuncia. Esistono tanti film brasiliani che meritano di essere visti.

Qui di seguito trovi una breve lista.

  • Città Di Dio (2002) – Un film struggente che segue le vicende del giovane Buscapé. Ambientato a Cidade de Deus, una favela di Rio de Janeiro nota per essere uno dei luoghi più violenti della città.
  • Tropa de Elite – Gli squadroni della morte (2008) – Un celebre film d’azione che ha avuto un gran successo in Brasile. La storia segue alcuni membri del BOPE, un celebre battaglione per le Operazioni Speciali della Polizia Militare di Rio de Janeiro.
  • A busca (2012) – Passiamo ad un altro genere con questo film che segue il viaggio di Theo, un medico di Sao Paulo, sulle tracce di suo figlio adolescente.
  • O concurso (2013) – Una bella commedia incentrata su un concorso che ogni anno vede 12 milioni di brasiliani competere per diventare giudici federali.

Come parlare portoghese con italki

Come parlare portoghese con italki

Apprese le regole che regolano i verbi, per cominciare a formulare delle frasi serve ampliare il proprio lessico. Un consiglio che possiamo darti è senza dubbio quello di ascoltare e leggere il più possibile il portoghese. Ma se vuoi fare progressi in tempi piuttosto rapidi, affidarti a dei professionisti può essere la soluzione vincente. La piattaforma italki ti accompagna nello studio del portoghese, curando ogni aspetto della didattica. Le lezioni prevedono modalità diverse di apprendimento, che potrai scegliere personalmente con il supporto di un professore di portoghese madrelingua. Un metodo innovativo che ti rende protagonista delle tue scelte. Grazie agli esercizi e ai contenuti proposti da italki inizierai a parlare portoghese in men che non si dica!

Un metodo pratico ed efficace

Iscrivendoti ad italki, non sarai costretto a trascorrere diverse ore sui manuali per imparare il portoghese. Come abbiamo anticipato, la piattaforma si avvale di un network di insegnanti con esperienza ma anche di tutor madrelingua. Rispetto ai corsi di lingua tradizionali, questo ti permette di velocizzare i tempi di apprendimento. Potrai scegliere da chi farti seguire sulla base di prezzi e recensioni. Il tuo professore modificherà il suo stile di insegnamento in base ai tuoi ritmi e ai tuoi standard di comodità. Le lezioni sono davvero flessibili e puoi chiedere al tuo insegnante di cambiare il piano di insegnamento in qualsiasi momento. Inoltre, potrai entrare a far parte di una community, un luogo virtuale dove incontrerai altri iscritti da tutto il mondo. In questo modo, avrai l’opportunità di confrontarti su contenuti diversi con studenti e professionisti di tutte le età.

Vuoi imparare una lingua su italki?

Ecco le migliori risorse per te!