sarina
L’adolescenza L’adolescenza, un periodo spesso difficile nella vita dei giovani: non si sentono più bambini ma non sono considerati ancora adulti. In altre parole, questo è un periodo di enorme cambiamenti che c’è tra l’infanzia e l’età adulta. Questi cambiamenti avvengono sia a livello fisico, che psicologico. Inoltre, l’adolescenza è spesso il periodo dei primi amori e delle prime delusioni e in questa fase della vita, il rapporto dei adolescenti con la famiglia può diventare problematico, questo avviene perché gli adolescenti hanno bisogno di ribellarsi ai genitori e contemporaneamente di conformarsi ai coetanei, attraverso gli abiti, la musica e i comportamenti e al contrario alcuni genitori cercano di prolungare l’infanzia del proprio figlio il più possibile, perché ammettere che è cresciuto ed è in grado di pensare e di agire da solo può poetare a perderlo. Io sono del parere che molti di questi contrasti tra genitori e figli si verifichino perché si crede che un genitore non capisca le esigenze di un figlio in quanto ha vissuto qualche decennio prima, quando il mondo era diverso da quello dei tempi di oggi. Vorrei concludere dicendo che l’adolescenza è davvero un periodo difficile da attraversare, ma anche se i coetanei svolgono un ruolo fondamentale, famiglia e scuola devono continuare a seguire gli adolescenti, a sostenerli e ad aiutarli, magari svolgendo la loro opera “ da lontano “ in modo che l’adolescente non si senta sotto giudizio e esprime più liberamente la propria personalità.
Oct 24, 2020 10:34 AM
Corrections · 5
L’adolescenza L’adolescenza, un periodo spesso difficile nella vita dei giovani: non si sentono più bambini ma non sono considerati ancora adulti. In altre parole, questo è un periodo di enormi cambiamenti che avviene a cavallo dell’infanzia e l’età adulta. Questi cambiamenti avvengono sia a livello fisico, che psicologico. Inoltre, l’adolescenza è spesso il periodo dei primi amori e delle prime delusioni e, sempre in questa fase della vita, il rapporto degli adolescenti con la famiglia può diventare problematico, questo avviene perché gli adolescenti hanno bisogno di ribellarsi ai genitori e contemporaneamente di conformarsi ai coetanei, attraverso gli abiti, la musica e i comportamenti. Alcuni genitori però cercano di prolungare l’infanzia del proprio figlio il più possibile perché, ammettere che sia cresciuto e che sia in grado di pensare e di agire da solo può, può equivalere, per molti, a perderlo. Io sono del parere che molti di questi contrasti tra genitori e figli si verifichino perché si crede che un genitore non capisca le esigenze di un figlio in quanto è nato e vissuto qualche decennio prima, quando il mondo era diverso da quello di oggi. Vorrei concludere dicendo che l’adolescenza è davvero un periodo difficile da attraversare, ma anche se i propri coetanei svolgono un ruolo fondamentale durante questa fase, famiglia e scuola devono continuare a seguire gli adolescenti, a sostenerli e ad aiutarli, magari svolgendo la loro opera “ da lontano “ in modo che l’adolescente non si senta sotto giudizio e possa esprimere più liberamente la propria personalità.
October 25, 2020
L’adolescenza L’adolescenza, un periodo spesso difficile nella vita dei giovani: non si sentono più bambini ma non sono considerati ancora adulti. In altre parole, questo è un periodo di enorme cambiamenti che c’è tra l’infanzia e l’età adulta. Questi cambiamenti avvengono sia a livello fisico, che psicologico. Inoltre, l’adolescenza è spesso il periodo dei primi amori e delle prime delusioni e in questa fase della vita, il rapporto dei adolescenti con la famiglia può diventare problematico, questo avviene perché gli adolescenti hanno bisogno di ribellarsi ai genitori e contemporaneamente di conformarsi ai coetanei, attraverso gli abiti, la musica e i comportamenti e al contrario alcuni genitori cercano di prolungare l’infanzia del proprio figlio il più possibile, perché ammettere che è cresciuto ed è in grado di pensare e di agire da solo può poetare a perderlo. Io sono del parere che molti di questi contrasti tra genitori e figli si verifichino perché si crede che un genitore non capisca le esigenze di un figlio in quanto ha vissuto qualche decennio prima, quando il mondo era diverso da quello dei tempi di oggi. Vorrei concludere dicendo che l’adolescenza è davvero un periodo difficile da attraversare, ma anche se i coetanei svolgono un ruolo fondamentale, famiglia e scuola devono continuare a seguire gli adolescenti, a sostenerli e ad aiutarli, magari svolgendo la loro opera “ da lontano “ in modo che l’adolescente non si senta sotto giudizio e esprime più liberamente la propria personalità.L’adolescenza, un periodo spesso difficile nella vita dei giovani: non si sentono più bambini ma non sono considerati ancora adulti. In altre parole, questo è un periodo di enorme cambiamenti che c’è tra l’infanzia e l’età adulta. Questi cambiamenti avvengono sia a livello fisico, che psicologico. Inoltre, l’adolescenza è spesso il periodo dei primi amori e delle prime delusioni e in questa fase della vita, il rapporto dei adolescenti con la famiglia può diventare problematico
L’adolescenza, un periodo spesso difficile nella vita dei giovani: non si sentono più bambini ma non sono considerati ancora adulti. In altre parole, questo è un periodo di enorme cambiamentO (che c’è) tra l’infanzia e l’età adulta. Questi cambiamenti avvengono sia a livello fisico, che psicologico. Inoltre, l’adolescenza è spesso il periodo dei primi amori e delle prime delusioni e in questa fase della vita, il rapporto DEGLI adolescenti con la famiglia può diventare problematico, questo avviene perché gli adolescenti hanno bisogno di ribellarsi ai genitori e contemporaneamente di conformarsi ai coetanei, attraverso gli abiti (probabilmente vestiti è di uso più comune), la musica e i comportamenti e al contrario alcuni genitori cercano di prolungare l’infanzia del proprio figlio il più possibile, perché ammettere che è cresciuto ed è in grado di pensare e di agire da solo può poetare a perderlo. Io sono del parere che molti di questi contrasti tra genitori e figli si verifichino perché si crede che un genitore non capisca le esigenze di un figlio in quanto ha vissuto qualche decennio prima, quando il mondo era diverso da quello dei tempi di oggi. Vorrei concludere dicendo che l’adolescenza è davvero un periodo difficile da attraversare, ma anche se i coetanei svolgono un ruolo fondamentale, famiglia e scuola devono continuare a seguire gli adolescenti, a sostenerli e ad aiutarli, magari svolgendo la loro opera “ da lontano “ in modo che l’adolescente non si senta sotto giudizio e esprimA più liberamente la propria personalità. Molto ben scritto!buona giornata
October 24, 2020
L’adolescenza L’adolescenza è un periodo spesso difficile nella vita dei giovani: non si sentono più bambini ma non sono considerati ancora adulti. In altre parole, questo è un periodo di enormi cambiamenti che c’è tra l’infanzia e l’età adulta. Questi cambiamenti avvengono sia a livello fisico, che psicologico. Inoltre, l’adolescenza è spesso il periodo dei primi amori e delle prime delusioni e in questa fase della vita, il rapporto degli adolescenti con la famiglia può diventare problematico, questo avviene perché gli adolescenti sentono il bisogno di ribellarsi ai genitori e contemporaneamente di conformarsi ai coetanei, attraverso gli abiti, la musica e i comportamenti; al contrario alcuni genitori cercano di prolungare l’infanzia del proprio figlio il più possibile, perché ammettere che è cresciuto ed è in grado di pensare e di agire da solo può portare a perderlo. Io sono del parere che molti di questi contrasti tra genitori e figli si verifichino perché si crede che un genitore non capisca le esigenze di un figlio in quanto ha vissuto qualche decennio prima, quando il mondo era diverso da quello dei tempi di oggi. Vorrei concludere dicendo che l’adolescenza è davvero un periodo difficile da attraversare, ma anche se i coetanei svolgono un ruolo fondamentale, famiglia e scuola devono continuare a seguire gli adolescenti, a sostenerli e ad aiutarli, magari svolgendo la loro opera “ da lontano “ in modo che l’adolescente non si senta sotto giudizio e possa esprimere più liberamente la propria personalità.
October 24, 2020
Want to progress faster?
Join this learning community and try out free exercises!
sarina
Language Skills
Italian, Persian (Farsi)
Learning Language
Italian